SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Si conclude lo sfortunato anno per il calcio a 5 sambenedettese con la ciliegina sulla torta: purtroppo anche la Virtus Samb abbandona i sogni di promozione in Serie C2 a causa della secca sconfitta nello spareggio promozione con il Sant’Elpidio a Mare.
Un 4 – 0 che non lascia adito a commenti se non ad una semplice considerazione che è più un rammarico: nell’appuntamento più importante della stagione i sambenedettesi sono dovuti scendere in campo senza alcune pedine fondamentali per l’economia di gioco rossoblu. Tali assenze, dovute a squalifiche, si sono fatte sentire eccome: senza il bomber Clementi, Marco Albertini, Giovanni Palestini…insomma…gran parte del quintetto titolare…ci voleva un miracolo per la Virtus e questo purtroppo non è arrivato.
Ora? L’amarezza è tanta ma bisogna guardare avanti. Sicuramente Albertini tenterà la carta del ripescaggio ma sarà dura dato che in tal caso si tende a favorire le retrocesse della categoria. In ogni modo, tentar non costa nulla.
Un plauso va comunque fatto a tutta la rosa sambenedettese, autrice di un gran finale di campionato: l’unico rimpianto può essere ritrovato nella partenza lenta che ad inizio campionato ha portato troppi pareggi. Ma parlare con il ‘senno di poi’ serve a poco…
Si chiude quindi la stagione ‘calcettistica’ sambenedettese con un bilancio a dir poco disastroso: nessuna promozione e ben due retrocessioni. Occorre una sferzata d’orgoglio nella prossima stagione: si deve risalire la china, anche perché più in basso è difficile andare. Nel frattempo, prenderà banco il cacio non giocato fatto di mercato, fusioni, mancate iscrizioni…e molto altro: non resta che goderselo e, per quanto possibile, seguirlo. Buona estate!

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 668 volte, 1 oggi)