SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Nel corso di una allegra serata sono stati premiati i vincitori del Trofeo Challenger d’altura “II Memorial Ivan Giammarini”, che si è svolto tra sabato 4 e domenica 5 giugno e che ha coinvolto alla partenza oltre 50 barche. Le difficili condizioni meteo hanno costretto al ritiro molte imbarcazioni, e le 27 restanti si sono contese i premi in palio.
Alla cerimonia di premiazione erano presenti l’Assessore alla Cultura e al Turismo Bruno Gabrielli, l’Assessore allo Sport Pierluigi Tassotti, Anna Campolungo, Paolo Onorati, Roberto Spinucci direttori rispettivamente delle filiali Sanpaolo di Ascoli, San Benedetto e Pescara, il vice comandante della Capitaneria di Porto Luigi Piccioli, il tenente di vascello Emanuele Lombardi, il presidente del Circolo Nautico Sambenedettese Giuseppe Fiscaletti, il presidente del Circolo Velico “le Grotte? Franco Bruni, il consigliere regionale Franca Romagnoli e l’Assessore Provinciale allo Sport e Decentramento Nino Capriotti.
I vincitori sono stati: per la classe “Over all” prima classificata “Reve de vie” di Ermanno Galeati, seconda “Calipso” di Paniccia del Circolo Velico Porto Civitanova, terza “Marinette” di Antonio Battistini del Circolo Nautico Sambenedettese.
Per la classe “C1” primo classificato “Morgan” di De Geminis del Circolo Velico Bari, seconda “Piacere” di Leonte del Circolo Velico Pescara.
Per la classe “crociera-regata”, primo posto per “Golf” di Paletti del Circolo velico Porto Civitanova, secondo per “Aguardiente” di Francesco Bocci e terzo posto per “Adrenalina” di Bruno Bucciarelli entrambi del Circolo Nautico Sambenedettese.
Per la classe “crociera-relax” prima classificata “Dream II” di Tozzi, seconda “Futura III” di Verdecchia e terza “El siton II” di Ripanucci tutte del Circolo Nautico Sambenedettese.
Nella classe “libera” primo “Juno” di Olivieri del Circolo Velico Giulianova, secondo “Ripa blu” di De Angelis dello Yachting Club Porto San Giorgio.
All’equipaggio di “Reve de vie”, vincitore assoluto della regata, è andato il Trofeo Challenger in bronzo realizzato dall’artista Orrù.
A Ermanno Galeati, timoniere dell’imbarcazione che per prima ha raggiunto la boa di Grottammare, sono andati 92 chili di cioccolato, tanti quanto il proprio peso.
Il comitato di regata era formato da Franz Palma, Manrico Urbani, Ines Cardini, Franco Bruni, Antonio Guidi, Maria Grazia D’Ercoli e dal presidente Giuseppe Perfetti.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 857 volte, 1 oggi)