SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Nel calcio non c’è tempo per i bilanci. Domani la squadra di mister Ballardini, accompagnata dagli applausi del sindaco Martinelli e dei tifosi che vorranno dare l’ultimo saluto ai giocatori rossoblù, “romperà le righe” dopo una stagione esaltante.
Il futuro per una grande Samb dovrebbe cominciare da Ballardini, a meno che lo stesso allenatore non voglia preferire un’esperienza in una squadra di serie superiore.
Ma un’altra partita si gioca sul fronte societario. Sembra che alcuni imprenditori sambenedettesi abbiano tentato un timido approccio per sondare la possibilità di entrare in società. Mastellarini & company vogliono verificare le intenzioni di questo gruppo: non ci sarebbero preclusioni, nel caso si trattasse di imprenditori seri, a concedere una quota notevole della società (forse anche di maggioranza).
Tuttavia va ricordato come siano diversi gli imprenditori, anche non sambenedettesi, disposti ad aiutare la società di Umberto Mastellarini. Lino D’Eugenio è più di un’ipotesi: di un suo ingresso nella Samb se ne parla da almeno un anno e mezzo, e la recente sponsorizzazione delle sue aziende sulle maglie della Samb ne è una conferma. D’altronde, l’entourage di Mastellarini non ha mai nascosto l’esistenza di questa possibilità, da valutare al meglio con il termine del campionato.
Da precisare anche la posizione di Dante Paterna: mille voci parlano di un suo coinvolgimento nella Samb. Chissà che prossimamente non se ne sappia qualcosa di più preciso.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 704 volte, 1 oggi)