RIPATRANSONE – Sono terminate domenica 5 giugno presso il Palazzetto dello Sport di Ripatransone le Finali Campionato Nazionale Wheelchair Hockey. Si sono aggiudicati il primo premio gli Scorpions di Varese, diventati così campioni italiani di Wheelchair Hockey. Gli Scorpions di Varese hanno vinto il titolo di Campioni d’Italia, mentre al secondo posto si sono classificati i Thunder di Roma ed al terzo il Dream-Team di Milano. Si è trattato di un evento in grado di calamitare nella cittadina picena centinaia di appassionati e di curiosi che hanno potuto così vedere delle partite coinvolgenti e sempre agguerrite dal punto di vista agonistico.
Momento clou delle finali è statala fiaccolata della Pace e dei diritti umani che si è svolta sabato sera da largo Speranza a piazza Bianca Donna de Tharolis.
Numerose le autorità intervenute che si sono unite ai cittadini ripani e dei paesi limitrofi.
Tra tutti il Vescovo S.E. Mons. Gervasio Gestori, il Sindaco di Ripatransone Paolo D’Erasmo e gli amministratori comunali, il Presidente della Provincia Massimo Rossi, il Vicepresidente della giunta regionale Luciano Agostini, l’assessore provinciale Ubaldo Maroni e diversi presidenti e rappresentanti di associazioni locali.
La fiaccolata è terminata con il suggestivo concerto tenutosi in piazza XX Settembre con le più belle canzoni interpretate da Marco Poeta, Valentina Locchi e Totò Lubimbu.
Importante il sostegno che l’assessore alle politiche sociali della provincia Licia Canigola ha dimostrato verso tale iniziativa: “Implicitamente o esplicitamente le persone disabili pongono a tutti domande di cambiamento di prospettive. Cercare quindi di dare risposte intelligenti non è semplice ma è possibile. E’ possibile ad esempio cercare di costruire con i disabili stessi, con le famiglie e con i referenti del territorio percorsi articolati e individualizzati di integrazione nelle più varie strutture e luoghi . Lo sport rappresenta il luogo dove il diversamente abile ha la possibilità di far conoscere le proprie abilità; è uno degli strumenti privilegiati a sua disposizione.?
Molto soddisfatto anche il Sindaco Paolo D’Erasmo “Accogliamo già da due anni con enorme piacere le finali del campionato di Wheelchair Hockey ed ogni volta si rivela un’esperienza sempre più interessante e formativa dal punto di vista umano e sportivo. Si tratta di una testimonianza forte e viva di come dovrebbe essere vissuto lo sport e di come, in questi casi, sia in grado di abbattere tutte le barriere.?

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.481 volte, 1 oggi)