FIRENZE – I forti nuotatori della Cavalluccio Marino per i settori handicap fisico (suddiviso in 10 classi secondo la potenzialità), non vedenti (classi 11, 12, 13) e DIR-a (Disabilità Intellettiva e Relazionale -agonisti: S 14) si sono presentati in gran forma all’appuntamento nazionale a squadre del centro nord.
In effetti, i Campionati per società si svolgono contemporaneamente in due zone, quella del centro nord e quella centro sud, determinando una classifica nazionale a squadre che si ottiene sommando i punteggi gare degli atleti di ogni società. La società sambenedettese, sulle 40 presenti a Firenze, ha ottenuto un lusinghiero risultato che premia l’allenatore Sonia Cava e tutto lo staff di istruttori per il grosso lavoro svolto durante l’anno (si è in attesa della graduatoria nazionale ufficiale).
La crescita del gruppo è stata evidente sia a livello quantitativo (ben 13 atleti in gara), sia qualitativa: tempi sensibilmente ribassati per tutti ed in particolar modo per Damaso Di Emidio, qualificato sui 50 mt stile libero e 100 mt dorso per i campionati italiani assoluti; e per Sara Rivosecchi la quale ha ottenuto due record nazionali (esordienti sui 200 mt stile libero e sui 50 mt dorso).
Inoltre, da segnalare l’exploit di Eller Ciarma che alla sua prima partecipazione fuori regione ha ottenuto tempi limite per gli assoluti, che si terranno a Napoli dal 24 al 26 giugno. Oltre agli atleti citati andranno a Napoli anche Francesco Fiscaletti, Dario Trobbiani, Andrea Vesperini, Vanessa Cicchi e Roberto Barboni.
Soddisfatto il Presidente della società, Diego Unterhuber, il quale, in virtù di tali risultati si è voluto togliere, come si suol dire, un sassolino dalla scarpa: “A fronte di questi lusinghieri risultati e alla luce del regolamento vigente presso la piscina comunale di San Benedetto del Tronto, i quale premia il dato agonistico, gli atleti della Cavalluccio Marino si augurano di poter disporre per il prossimo autunno di spazi acqua un po’ meno ridotti, visto che al pomeriggio ci si allena in regime di ristrettezza. Voglio comunque ringraziare il nostro storico e prestigioso sponsor, la Croce Rossa Italiana di Ascoli Piceno e di San Benedetto del Tronto con il Presidente Sandro Donati, a cui si è unito Dionisi Sport di San Benedetto del Tronto?.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.161 volte, 1 oggi)