ROMA – Oggi pomeriggio, alle 18, presso il Viminale, sono stati siglati importanti accordi in merito alla prevenzione della violenza negli stadi ed alla sicurezza degli stessi. Presenti il ministro dell’Interno Pisanu, quelli dei Beni Culturali (Buttiglione) e Innovazione e Tecnologia (Stanca), il sottosegretario Pescante, i presidenti del Coni Petrucci, della Figc Carraro, i rappresentanti delle Leghe Professionistiche Brunelli e Petrolito, della Lega Dilettanti Tavecchio, il vicepresidente federale Abete, il segretario Ghirelli ed il presidente dell’associazione dei comuni d’Italia Dominici.
Apposte la firma su tre decreti antiviolenza: uno prevede l’entrata in vigore dei cosiddetti biglietti nominativi, l’altro la creazione del Gos, ovvero un Gruppo Operativo di Sicurezza (vigili del fuoco, medici infermieri, responsabili dell’ordine pubblico) atto a vigilare all’interno degli stadi e gestire eventuali situazioni di emergenza; il terzo infine contempla tutta una serie di norme sulla costruzione e la gestione degli impianti di calcio nostrani (fossati intorno al campo, barriere mobili, uscite e parcheggi differenziati per le tifoserie ospiti, steward e così via).
Ricordiamo altresì che in riferimento alla lotta contro la violenza negli stadi, in vista soprattutto del prossimo Europeo del 2012, la Camera dei deputati ha organizzato per il prossimo 23 giugno un incorno tra rappresentati delle curve delle principali città italiane e rappresentati dei gruppi parlamentari di maggioranza e opposizione.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 532 volte, 1 oggi)