SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Con la sconfitta patita al ‘San Paolo’ e la conseguente eliminazione dai giochi play off, va in archivio l’attuale stagione per gli uomini di Davide Ballardini. Ieri pomeriggio sono terminati anche i play out in terza e quarta serie, mentre restano ancora da stabilire cinque promozioni (due in B e le altre tre in C1).
Andiamo dunque a dare uno sguardo, nel dettaglio, ai risultati maturati nella giornata di ieri e alle prossime sfide che saranno determinanti per stabilire la composizione dei due gironi di terza serie della prossima stagione.

Play off C1/B
Napoli-Samb 2-0
Avellino-Reggiana 2-2
Finale: Napoli-Avellino

Play out C1/B
Sora-Giulianova 1-3
Fermana-Chieti 1-1
Si salvano Giulianova e Fermana, retrocedono in C2 Chieti e Sora

Play off C1/A
Mantova-Frosinone 1-0
Pavia-Grosseto 2-0
Finale: Pavia-Mantova

Play out C1/A
Novara-Como 0-0
Fidelis Andria- Vittoria 1-1
Si salvano Novara e Fidelis Andria, retrocedono in C2 Como e Vittoria

Play off C2/A
Pizzighettone-Sassuolo 1-1
Monza-Valenzana 2-3
Finale: Valenzana-Pizzighettone

Play out C2/A
Palazzolo-Pro Vercelli 0-1
Biellese-Casale 1-3
Si salvano Pro Vercelli e Casale, retrocedono in serie D Palazzolo e Biellese

Play off C2/B
Ravenna-Forlì 3-1
Lodigiani-San Marino 2-0
Finale: Lodigiani-Ravenna

Play out C2/B
Tolentino-Viterbo 0-1
Gualdo-Fano 1-0
Si salvano Viterbo e Gubbio, retrocedono in serie D Tolentino e Fano

Play off C2/C
Juve Stabia-Cavese 0-0 (giocata a porte chiuse sul neutro di Frosinone)
Gela-Giugliano 2-0
Finale: Cavese-Gela

Play out C2/C
Morro d’Oro-Nocerina 1-1
Ragusa-Taranto 1-2
Si salvano Taranto e Nocerina, retrocedono in serie D Ragusa e Morro d’Oro

REGOLAMENTO PLAY OFF
Disputano tra le mura amiche la finale di andata (12 giugno) le squadre che in nel corso della stagione regolare hanno ottenuto un peggiore piazzamento in classifica. Viene promossa la squadra che nel corso dei due incontri (il ritorno è fissato per domenica 19 giugno), conquista più punti; al termine della seconda partita, in caso di parità di reti realizzate – rammentiamo che i gol segnati fuori casa non valgono doppio – si va ai tempi supplementari (di 15’ minuti l’uno), dopodiché, se il risultato è ancora fermo sul pari, non si ricorre ai calci di rigore, ma viene premiata con la promozione la compagine meglio piazzata in classifica, ovvero quella che ha giocato il match di ritorno in casa.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 472 volte, 1 oggi)