NAPOLI – Duemila tifosi per l’amichevole del Napoli contro la formazione Berretti del Benevento. E’ successo ieri pomeriggio allo stadio ‘Santa Colomba’. Episodio quantomeno indicativo dell’entusiasmo e della fiducia che si respira nella città di San Gennaro. Domenica, come sottolineato in più occasioni, l’impianto di Fuorigrotta presenterà un colpo d’occhio di un’imponenza eccezionale, specie se lo relazioniamo alla partita alla quale i presenti assisteranno: una semifinale play off di serie C. Il pubblico partenopeo è naturalmente destinato ad abbattere tutti i record mai registrati in fatto di spettatori nel torneo di terza serie.
Ieri pomeriggio, Edy Reja ha sperimentato un ‘nuovo’ Napoli, una squadra a trazione anteriore, mettendo in campo un insolito tridente. Un 4-3-3 che la dice lunga sulle intenzioni, da parte del clan azzurro, di voler subito chiudere i conti contro la Samb, di non accontentarsi del pareggio e di impostare una gara offensiva. Le novità maggiori, in ogni caso, riguarderanno il reparto difensivo, dovendo sopperire alle assenze di Ignoffo (squalifico) e Scarlato (infortunato): ci sarà spazio per la coppia di centrali che nel secondo tempo del ‘Riviera’ si è discretamente disimpegnata, vale a dire Giubilato-Accursi. Quest’ultimo, appena otto presenze nel corso della stagione regolare, è pronto a giurare sull’affidabilità dell’inedito tandem: “Non ho problemi a giocare con Giubilato lo abbiamo sempre fatto in allenamento. Il nostro dovere è impegnarci sempre al massimo negli allenamenti per farci trovare pronti quando il tecnico ci chiamerà in causa. Domenica ho avuto la possibilità di dimostrare il mio valore e di dare il mio contributo e credo di avere sfruttata al meglio l’occasione?.
Altra novità da tenere in considerazione, la probabile esclusione, almeno dal primo minuto, di Calaiò; Reja ieri infatti ha provato il trio d’attacco Capparella-Sosa-Pià, con Consonni arretrato sulla linea di centrocampo (Montervino e Fontana hanno completato il reparto). L’argentino, letteralmente uomo in più di questo Napoli è apparso, al solito, molto in palla, andando in rete in due circostanze; facile prevedere una maglia da titolare per il Pampa. Ha invece deluso Pià, il quale è parso piuttosto svogliato: naturale la sua esclusione nella ripresa, quando al suo posto è entrato il giovane Schettino.
Intanto è giunta l’ufficialità della diretta, sugli schermi di Raitre Campania, della sfida del ‘San Paolo’. Lo ha annunciato il prefetto di Napoli, Renato Profili, il quale ieri sera ha firmato il citato provvedimento, adottato per motivi di ordine pubblico, in considerazione del notevole interesse che la gara ha tra i tifosi e per prevenire possibili intemperanze di sostenitori della squadra azzurra privi di biglietti di ingresso allo stadio.
In ultimo, dopo le innumerevoli polemiche ed i ‘veleni’ esacerbati dalla stampa azzurra, segnaliamo davvero con grande piacere un’iniziativa di cui si è fatto promotore il sito partenopeo napolisoccer.net, “al fine di coinvolgere gli appassionati del Napoli a mantenere un comportamento tale da non pregiudicare la corsa degli azzurri verso la promozione?. Con tale campagna di sensibilizzazione, denominata ‘No ai petardi, sì alla sciarpa’, si vuole invitare invitare “tutti i tifosi a recarsi allo stadio domenica prossima con la sciarpa azzurra al collo e di fischiare ogni eventuale tipo di comportamento che va contro lo spirito di questa iniziativa in segno di adesione e di unione con la squadra e la società per il raggiungimento del traguardo che tutti ci aspettiamo?. Complimenti.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 509 volte, 1 oggi)