SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Pubblichiamo integralmente un comunicato della Samb Calcio relativo alla trasmissione “Il Processo di Biscardi” di ieri sera. Confidiamo ad ogni modo che la Samb si concentri sulla gara di Napoli e sorvoli, nei limiti, tutto quello che accadrà da qui alle 16 di domenica prossima.
La Sambenedettese Calcio esprime tutto il suo disappunto per quanto accaduto nella puntata del “Processo di Biscardi? in onda sull’emittente televisiva La7 nella serata di ieri. La società vuol sottolineare come siano state proposte delle immagini poco chiare del salvataggio sulla linea dell’estremo difensore rossoblù Mancini, azione tra l’altro viziata da un fuorigioco di rientro di Sosa, mentre non è stata neppure presa in considerazione l’azione del gol annullato ad Alfredo Femiano. Stesso discorso per quanto riguarda gli interventi in studio. E’ stata data voce esclusivamente a rappresentanti della società partenopea, mentre ai vertici rossoblù, che nel pomeriggio avevano concordato un intervento, non è stata data nessuna opportunità di entrare in collegamento con la trasmissione, violando così il sacrosanto diritto di replica, conditio sine qua non per un giornalismo “vero?. Sono cose che non fanno piacere e si vanno ad aggiungere a tutta una serie di situazioni che non hanno fatto altro che creare tensioni ed inquietudini, situazioni dalle quali la Sambenedettese Calcio vuol prendere le distanze. La società invita tutti a smorzare i toni di polemiche che stanno alimentando un contesto che poco, pochissimo ha a che fare con il mondo dello sport.
Successivamente lo stesso Aldo Biscardi ha chiesto scusa ai vertici della società rossoblù parlando con l’emittente napoletana “Radio Marte”: “Chiedo scusa alla Samb per l’esclusione del diritto di replica al Processo”, ha spiegato Biscardi. “Capirete però che avendo Maradona e Marino abbiamo ritenuto giusto dare spazio al Napoli che già ha poca visibilità”.
Ci chiediamo tuttavia per quale motivo il noto giornalista abbia presentato Pierpaolo Marino usando le parole: “E’ scandaloso che un gol così non sia stato concesso, è un gol nettissimo che può avere ripercussioni sulla promozione in Serie B del Napoli.” E’ ovvio che con una introduzione del genere non ha senso concedere alcun diritto di replica. Ricordiamo comunque che non esistono immagini che comprovino l’avvenuto passaggio della palla oltre la linea: le immagini di Sky non sono chiare e anzi i fotogrammi a disposizione dimostrano che la palla non ha superato la linea. La fotografia della Gazzetta dello Sport (a pochi metri dalla porta: è l’immagine più nitida che abbiamo) è con la palla sulla linea e, lo ripetiamo, sarebbe stato interesse della Gazzetta avere a disposizione “lo scoop”.
Un’ultima domanda: perché ieri non è stato adoperato il famoso “moviolone”?

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.320 volte, 1 oggi)