Samb-Napoli. Si sta parlando molto a livello nazionale della gara di ieri. E questo è bello. Non sono belle (per usare un termine gentile) invece le armi che si stanno usando attraverso i grandi giornali italiani. Le ‘chiacchiere’ rossoblù sono localizzate, nel senso che i media rossoblù sono tutti del posto, in particolar modo il sito della Samb e noi, oltre ad Espresso Rossoblù e Gazzetta Rossoblù che, ricordo ai disattenti, sono due giornali ben distini e non uno! Per fortuna c’è Internet ed anche qualche napoletano può farsi un’idea più giusta di quanto è successo ieri in campo, dentro lo stadio, in sala stampa e fuori. Altrimenti saremmo rimasti schiacciati nella nostra piccola realtà con un’opinione pubblica nazionale convinta che l’arbitro ha ieri danneggiato il grande Napoli. Come dire l’eccezione che conferma la regola! Il Corriere dello Sport non ha nemmeno accennato al gol annullato a Femiano. La Gazzetta dello sport ‘mistifica’ con una foto ma più che altro con la didascalia il torto subìto in occasione del gol non concesso a Sosa e recuperato in extremis da Francesco Mancini. La foto non dimostra niente anzi, se quello pubblicato è l’ultimo fotogramma (non capisco perché avrebbero dovuto pubblicare il… penultimo!), significa che arbitro e segnalinee hanno visto giusto. La palla non è entrata. Potremmo noi sambenedettesi accettare l’errore arbitrale soltanto se qualcuno ci fa vedere un fotogramma o un fermo immagine con la palla che ha superato COMPLETAMENTE la linea di porta. I mezzi ci sono e potrebbero dimostrarlo ma la cosa diventa impossibile se la palla non è entrata e quindi, FINO A PROVA CONTRARIA, il gol non c’era. Perché mi sono dilungato così tanto su un semplice episodio? Perchè mi sto schifando sempre più della stampa di parte. Quasi impossibile trovare un giornale di cui non si sappia quale sarà il suo metro di giudizio prima di leggerlo. La verità conta meno dell’audience o della vendita. Insomma si scrive quello che la gente vuol leggere nel bacino della propria utenza. Nel caso specifico di Samb- Napoli noi ci tiramo fuori perchè la nostra redazione si è imposta la massima obiettività nel massimo rispetto degli altri e senza farci prendere la mano dal campanilismo o da facili interessi economici. Ci è possibile perché dietro ad ognuno dei miei redattori c’è semplicemente… il redattore stesso. A disposizione per smentirci nel caso questa nostra regola non venisse da noi rispettata. Dimenticavo: quasi trascurata la lezione di calcio che i giovani rossoblù hanno dato al Napoli per tutto il primo tempo. Senza negare, lo diciamo tranquillamente, che il risultato in fondo è giusto.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 881 volte, 1 oggi)