CUPRA MARITTIMA – Il Parco archeologico cuprense con gli scavi del Foro romano e dei Ninfei sarà oggetto di studio da parte di gruppi di giovani francesi. Per il settimo anno, infatti, il Comune sostiene il programma dei campi di scavi archeologici estivi internazionali promosso dall’Associazione di giovani francesi ‘Strategies Europeennes’ in collaborazione con la locale cooperativa ‘Idrea’.
I ragazzi, di età compresa tra i 10 e i 12 anni, arriveranno in gruppi 25 in tre momenti diversi: da fine maggio a metà luglio e rimarranno a Cupra Marittima per circa 10 giorni. Un’iniziativa di scambio culturale che ha incontrato il favore del sindaco Giuseppe Torquati che, oltre a un contributo di rimborso spese per i giovani stagisti, ha fatto sì che fosse messo a disposizione uno scuolabus per gli spostamenti.
Il percorso culturale prevede, infatti, la visita e l’attività didattica di cantiere al Parco archeologico di Cupra, la visita al museo archeologico di Ripatransone, il laboratorio artistico di mosaico, della carta fatta a mano e di ceramica, la visita alla mostra di Malacologia e quella alla città di Ascoli Piceno. Durante le attività di cantiere i ragazzi saranno guidati e assistiti dall’archeologa Nicoletta Frapiccini.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.205 volte, 1 oggi)