SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Che il discorso promozione, passando per i play-off, nel girone H della Serie D di calcio a 5, sarebbe stato tutto all’insegna delle formazioni sambenedettesi era preventivabile e tanto sta accadendo. La Libertà di Movimento ritrova lo smalto dei bei tempi e s’impone sul campo dell’Offida per 3 – 6, facendo si che il ritorno (venerdì prossimo) diventi una pura formalità.
Nell’altra gara scintille tra il Folignano e la Virtus Samb: alla fine il risultato di 1 – 1 può star bene ai rossoblu che si giocheranno il passaggio del turno in casa (martedì 31 maggio, palasport “Speca?) ed a tal punto basterebbe anche solo un pareggio, in virtù del miglior piazzamento in classifica. Pungente il commento del massimo esponente della formazione virtussina, Marco Albertini: “ Siamo stati aggrediti sia in campo, sia fuori, da un pubblico che ci ha insultato a più riprese, influenzando anche l’operato dell’arbitro, per l’occasione della sezione di Ascoli (si giocava in Ascoli, ndr). Il comportamento della formazione ascolana, volto ad innescare violenza, ha fatto si che anche un nostro giocatore, capitan Lucidi, subisse un brutto infortunio riportando una lussazione della clavicola. Per non citare gli interventi ‘criminali’ sul bomber Clementi. Alla fine il pareggio per noi va bene e ci giocheremo tutto al ritorno dove spero il pubblico sambenedettese ci venga ad incitare ed a sostenere, per potere continuare nel sogno promozione?.
Insomma…parole forti quelle rilasciate dall’esperto allenatore-giocatore rossoblu, che comunque già guarda avanti e si proietta verso la gara di ritorno dove si dovrà fare molta attenzione e sopratutto non avere nervi tesi.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 978 volte, 1 oggi)