GROTTAMMARE – E’stata presentata questa mattina, nella Sala delle Rappresentanze del Comune di Grottammare, la rassegna: “I Tesori della terra Picena?, che si svolgerà nella cittadina rivierasca il 28 e 29 Maggio. Ad illustrarla, il Sindaco di Grottammare, Luigi Merli, il Presidente della C.I.A. (Confederazione Italiana Agricoltori) di Ascoli, dott. Tonino Cioccolanti e Sabrina Ferretti, dell’ufficio valorizzazione C.I.A.
Per due giorni, dunque, Grottammare, sarà la capitale delle tipicità locali.
“Siamo contenti che la C.I.A ci scelga come partner di quest’iniziativa – sottolinea il Sindaco, Luigi Merli – perché è un momento veramente qualificante per tutto il territorio e per la nostra città, che grazie a questa rassegna è valorizzata, riscuotendo un importante ed evidente ritorno d’immagine. I prodotti tipici della nostra realtà, come il vino, l’olio e i vivai e tutto ciò che costituisce il mondo agricolo. Noi che siamo la regina delle Marche con la Bandiera Blu e le quattro vele di Legambiente, siamo il territorio più adatto per collaborare con la C.I.A. per questa manifestazione. Piano piano, riusciremo a creare la giusta sinergia tra la nostra città e la campagna, che sono il fulcro dell’energia sostenibile?.
“Questo è un momento di confronto importante per costruire qualcosa di diverso rispetto al passato – rilancia Tonino Cioccolanti – in virtù di un percorso ben definito e che coinvolge importanti realtà della zona, sia economiche che culturali. L’agricoltura ha la necessità di confrontarsi con il territorio; i nostri prodotti, con le loro caratteristiche uniche, ci richiamano ai nostri paesaggi e alle bellezze in esso contenute, che sono da salvaguardare e da promuovere. L’iniziativa nasce con la volontà di creare una ampia vetrina, in cui inserire il turismo, la cultura e dare una scossa benefica, per il rilancio di tutta l’economia della nostra zona, in evidente difficoltà in alcuni settori. Fiore all’occhiello della rassegna saranno l’abbinamento delle specialità tipiche del nostro territorio, con quelle della Regione Toscana. In particolare, sarà ospitata una delegazione di alcune operatrici di agriturismi?.
“Ci saranno, inoltre, molti altri momenti di confronto – evidenzia Sabrina Ferretti – come il convegno di sabato mattina dal tema: “Scuole tecniche e professionali, politiche attive del lavoro per lo sviluppo della multifunzionalità agricola?, che è stato organizzato in collaborazione con l’Itas e l’Ipssar; ci sarà, poi, il laboratorio di degustazione dell’olio extravergine d’oliva, che vuole portare ad un approfondimento sull’olio e alla sua valorizzazione; infine, la cena organizzata per sabato prossimo al Residence Le Terrazze, in cui ci sarà proprio l’occasione d’abbinamento e confronto delle migliori pietanze e dei migliori vini del Piceno con quelli della regione Toscana. Questa cena, tengo a ricordarlo, è aperta a tutti coloro, che vogliono provare le specialità della nostra zona, ma non solo, ed il costo è di 20 euro. Le aziende presenti nei vari stands, composte esclusivamente da produttori agricoli, nei due giorni”.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 731 volte, 1 oggi)