SAN BENEDETTO DEL TRONTO Già dal prossimo autunno i cittadini dotati di carta d’identità elettronica e di accesso a Internet potranno usufruire di alcuni servizi del Comune direttamente da casa: tra le prime prestazioni che saranno erogate attraverso la rete, senza quindi la necessità per il cittadino di recarsi negli uffici, ci saranno quelli demografici (rilascio di certificazioni), il pagamento dei tributi comunali (ICI, TARSU) e dei buoni per le mense scolastiche.
E’ il risultato di un lungo ed articolato lavoro condotto dal Comune nell’ambito del progetto “People?, il più finanziato dal Dipartimento per l’Innovazione e la Tecnologia nell’ambito del processo di “e government? (pubblica amministrazione elettronica) avviato dal Governo italiano. Al progetto fa riferimento un consorzio di oltre 50 comuni con Firenze capofila. Tra gli Enti aggregati, figurano alcuni tra i maggiori Comuni italiani tra cui Roma, Bologna, Genova, Venezia, Reggio Emilia, Modena, Mantova, Siena, Bari. Per le Marche aderiscono Ancona, Pesaro, Jesi, Falconara Marittima e, appunto, S. Benedetto.
“Il nostro Comune – spiega Ruggero Latini, assessore all’informatica e referente politico dell’Ente nel progetto “People? – avendo da tempo iniziato la distribuzione della Carta d’identità elettronica, sarà tra i primi a sperimentare i nuovi servizi a distanza. L’obiettivo del progetto – prosegue Latini – è appunto quello di sviluppare un portale di servizi on-line per cittadini e imprese, il più vasto possibile, per permettere al target di utenza di accedere ai servizi del Comune tramite Internet, senza necessariamente recarsi presso gli sportelli del Comune stesso?.
Per fare il punto sullo stato di attuazione del progetto si è svolto lunedì pomeriggio un incontro tra amministratori e funzionari comunali e il dott. Adelelmo Lodi Rizzini, già dirigente del Comune di Mantova, Segretario del “Progetto People? . La riunione, alla quale hanno partecipato, oltre a Latini, i colleghi di Giunta Lorenzetti, Gabrielli e Felicetti e il Segretario Generale dott. Giorgetti, è servita a fare il punto della situazione e pianificare le prossime attività: tra i prossimi passi da compiere, l’adozione del regolamento comunale per l’erogazione di servizi on-line, la formazione del personale, l’individuazione dei primi servizi da installare, il relativo coinvolgimento del personale.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 511 volte, 1 oggi)