SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Gestione del Torrione: la Soprintendenza per i beni architettonici della Marche dà ragione ad An. Il parere dell’ente regionale è giunto ieri: l’Amministrazione comunale non poteva affidare la gestione della Torre dei Gualtieri all’associazione ‘La Rocca’, decretata lo scorso marzo con un delibera di Giunta su proposta dell’assessore Gabrielli.
Secondo il parere del sovrintendente Luciano Garella, il provvedimento adottato dall’esecutivo contrasterebbe con il d.lgs. 42/2004 che all’art.115 prevede l’affidamento della gestione di beni culturali a istituzioni, fondazioni e associazioni costituiti o partecipati in misura prevalente dall’Amministrazione cui i beni appartengono”. Requisiti che l’associazione ‘La Rocca’ non possiede.
Dunque, il parere della Soprintendenza segna un punto a favore dei consiglieri comunali di Alleanza Nazionale, Rossi, De Vecchis e Ursini, che si erano tenacemente opposti al provvedimento approvato dalla Giunta, facendo ricorso all’ente regionale. Le rimostranze dei tre esponenti della maggioranza si erano spinte fino alla richiesta di dimissioni dell’assessore Gabrielli.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 466 volte, 1 oggi)