CUPRA MARITTIMA – Cupra Marittima, bandiera Blu d’Europa dal 1997, continua la manifestazione non lucrativa “C’era una volta il ..pane?, che mira, mediante un percorso formativo curato da esperi della panificazione e dell’alimentazione di fama nazionale ed internazionale, a valorizzare e riscoprire la cultura del pane, ad educare ad una corretta alimentazione, a salvaguardare e valorizzare l’artigianato del pane ed ad incentivare lo scambio di conoscenze con gli altri paesi e con altre Regioni d’Italia.
Ci saranno, nell’arco di tutti e quattro giorni, sia momenti di degustazione del pane, sia incontri sul tema, con illustri esperti del settore.
“Mi congratulo con i panificatori – ha affermato il Sindaco Giuseppe Torquati – per l’ottima organizzazione di questa manifestazione, che è partita da un certo spessore, ma che si sta elevando ulteriormente. Siamo al secondo anno e già stiamo riscuotendo una certa attenzione sia in ambito locale che nazionale, assumendo anche una valenza culturale. L’aspetto culturale della festa è molto importante, tanto che stiamo pensando anche di istituire una borsa di studio per i ricercatori del settore”.
L’assessore Carmine Chiodi, ha evidenziato poi l’attenzione che l’amministrazione ha voluto dare alla manifestazione. “L’aspetto che mi preme rilevare, è che si è venuto a creare il giusto connubio tra l’immagine della festa del pane e la promozione turistica, che ne deriva per la nostra cittadina. La manifestazione è giovane ma è già affermata e i risultati sono arrivati subito, grazie alla costanza di tutti, del lavoro, d’organizzazione e d’attività d’alto profilo?.
Il presidente dell’associazione panificatori Settimio Tassotti, maestro dell’arte del pane di fama internazionale, ha precisato le finalità della festa: “C’era una volta il pane è nata sull’idea della festa nazionale del pane, che si festeggia nei vari panifici il 25 Maggio. E’ un grosso risultato: sono soddisfatto perché abbiamo coinvolto anche i bambini delle scuole elementari per far riscoprire loro il valore del pane. Mi preme sottolineare, che tutti i proventi della festa saranno devoluti alla Lega del Filo d’Oro?.
Il Presidente provinciale dell’Associazione Nazionale Cuochi, Alessandro Pazzaglia evidenzia due motivi che meritano la massima attenzione: “La riscoperta della sana e corretta alimentazione, che oggi si sta un po’ perdendo sulle nostre tavole ed anche lo sfondo culturale di questa iniziativa, che apre nuovi scenari all’interno della nostra stessa associazione, volta a formare a far crescere una coscienza alimentare?.
E’ intervenuto Infine il presidente della Pro Loco, Sanguigni, che ringrazia tutti coloro che hanno collaborato fattivamente alla riuscita della manifestazione e con soddisfazione rileva il lavoro di Cupra nella sua riuscita: “Il nostro intento è quello di portare questa manifestazione ad un livello nazionale; saranno presenti otto regioni d’Italia, ognuna con le proprie specialità, noi ci stiamo preparando ad accogliere degnamente. Stiamo preparando un piano di tipo turistico, un indotto, che possa far conoscere tutto il nostro territorio?.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.289 volte, 1 oggi)