GROTTAMMARE – *Nell’ultima commissione edilizia si è consumato l’ennesimo atto di incoerenza. La variante in sanatoria del manufatto per ittiturismo concesso al sig. Elvio Mazzagufo (ormai noto coniuge della vicesindaco Costanzo) è passata con la maggioranza dei voti. Premesso che si è trattato di un abuso di tenue entità, comunque rientrante nei parametri imposti dalla legge sul condono edilizio, tanto avversata ed osteggiata dalla amministrazione comunale, così da promuovere ed approvare una specifica mozione contro il governo, dove è finita la coerenza a partire dalla verde Cristina Costanzo e da tutti gli altri consiglieri di sinistra?
Parole di fuoco vennero pronunciate contro l’abusivismo edilizio qualunque esso fosse e di qualunque portata. Restiamo esterrefatti che il sindaco Merli autore e sostenitore di dette parole non ne abbia memoria e non abbia egualmente riportato in commissione il suo integerrimo spirito anti-abusivismo. Possiamo comprendere il voto favorevole dei tecnici, non certo di chi fa proclami a gran voce.
*Maria Grazia Concetti, Roberto Marconi, Mariano Ascani, Raffaele Rossi

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 921 volte, 1 oggi)