SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Realizzare progetti integrati pubblico-privati finalizzati alla riqualificazione dell’arredo urbano nei centri storici e all’ incentivazione delle attività commerciali e artigianali nei Comuni con scarso sviluppo demografico e con difficoltà economiche e sociali. Questi gli obiettivi del bando del Documento unico di programmazione per gli interventi comunitari nella Regione Marche, approvato dalla Giunta regionale su iniziativa dell’assessore al commercio e al turismo Luciano Agostini.
Per il periodo 2004-2006, il bando prevede una dotazione finanziaria di 1.243.563,95 euro. Oltre ai Comuni, o frazioni di Comuni, i soggetti beneficiari sono le piccole e medie imprese che operano nei settori dell’artigianato artistico tipico o tradizionale; rientrano nei finanziamenti anche le imprese di commercio al dettaglio e di somministrazione di alimenti o bevande in sede fissa e su aree pubbliche, tipo box o chioschi. “Gli interventi – precisa Agostini – possono essere promossi anche da Comuni montani con meno di 1.000 abitanti e frazioni montane con meno di 500 abitanti e una sola impresa commerciale o artigianale?.
I progetti finanziabili riguardano: per le piccole e medie imprese, la ristrutturazione, l’ampliamento, la manutenzione straordinaria dei locali, l’acquisto delle attrezzature necessarie allo svolgimento delle attività; per i Comuni, gli interventi di miglioramento dell’arredo urbano, compresi i locali da adibire ad attività commerciali o di artigianato artistico, aree di sosta, ad eccezione delle opere di urbanizzazione primaria e le attività di promozione e di marketing
Il bando si riferisce, in particolare, all’Asse 3 – Misura 3.5 – “Sviluppo delle attività commerciali e artigianali e sistemazione dell’arredo urbano nei centri storici? – e alle Submisure 1 e 2 ?Rivitalizzazione dei centri storici attraverso interventi di miglioramento dell’arredo urbano e di riqualificazione delle attività commerciali al dettaglio e delle attività di artigianato artistico e tradizionale?. I Comuni interessati sono 109: 42 in provincia di Ascoli, 38 in provincia di Macerata, 19 in provincia di Ancona, 10 in provincia di Pesaro-Urbino.
Due i tipi di contributo a fondo perduto: per le piccole e medie imprese il 30 per cento del costo dell’investimento ammissibile a finanziamento, che non dovrà comunque superare l’importo di 150.000,000 euro; per i Comuni, il sostegno è del 60 per cento del totale della spesa finanziabile.
Il bando è pubblicato sul numero 45 del B.U.R. del 19 maggio 2005 e sui siti internet www.commercio.marche.it, www.regione.marche.it, www.europa.marche.it. Per ulteriori informazioni, rivolgersi ai seguenti numeri del servizio commercio della Regione Marche; tel. 071/806373; 071/8063729. Il termine per la presentazione delle domande scadrà il 18 agosto 2005.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 863 volte, 1 oggi)