QUI SAN BENEDETTO DEL TRONTO – In casa Samb non ci sono novità di sorta rispetto alla giornata di ieri. Per i rossoblù si è trattato del secondo giorno di lavoro, dopo le quarantotto ore di riposo che hanno fatto seguito alla vittoriosa trasferta di Padova. Stamattina lavoro in palestra, mentre nel pomeriggio consueto lavoro atletico.
De Rosa ha ripreso ad allenarsi a pieno regime insieme al resto del gruppo, mentre Colonnello anche oggi è rimasto a riposo, in via precauzionale, a causa della solita caviglia malconcia, così come Amodio al quale è stato concessa una giornata di relax per un lieve fastidio muscolare.
L’unico infortunato più serio è Leon, il quale all’ ‘Euganeo’ si è fatto male al quadricipite; lo staff medico rivierasco ci ha parlato di “un infortunio a metà tra l’elongazione e lo stiramento”. Risultato: l’honduregno, che si sta sottoponendo a terapie specifiche, dovrà stare fermo per quattro o cinque giorni. Si conta comunque di recuperarlo.
In ultimo segnaliamo che domenica prossima, alle ore 16, la prevista amichevole contro la Cingolana, si disputerà al campo ‘Aquilone’ di Pagliare del Tronto, in virtù dell’indisponibilità del ‘Riviera delle Palme’, dove è in atto il rifacimento del manto erboso.
QUI NAPOLI – Ha ripreso a correre il Napoli, in vista della prima semifinale play off. Nel pomeriggio il clan azzurro è ufficialmente entrato nel periodo di preparazione della delicata doppia sfida alla Sambenedettese.
Edy Reja dovrà, nel corso dei prossimi giorni, valutare al meglio le condizioni di diversi infortunati, molti dei quali però saranno presumibilmente recuperabili per il match in terra marchigiana. Fontana, Consonni e Montervino torneranno tutti disponibili dalla prossima settimana, mentre Scarlato, vittima di uno stiramento ai flessori della coscia sinistra, non è ancora pronto a scendere in campo. Venerdì lo staff medico napoletano lo sottoporrà ad ulteriori accertamenti, anche se il difensore è in dubbio anche per il match di ritorno al ‘San Paolo’ (la prima diagnosi infatti, risalente alla scorsa settimana, aveva parlato di circa trenta giorni di stop).
I papabili a sostituire l’ex Ternana sono l’esperto David Giubilato (appena due presenze in azzurro nel campionato in corso) e Tommaso Romito, l’ex Chieti giunto all’ombra del Vesuvio lo scorso gennaio, come oggi stesso ha dichiarato ai giornalisti partenopei mister Reja.
Non ci sarà invece, per l’ (eventuale) intero svolgimento degli spareggi promozione, l’altro difensore Claudio Terzi, la cui stagione è terminata in seguito all’operazione al collaterale infortunato.
C’è infine ottimismo per Abate, che in questi giorni si sta curando a Milanello il principio di pubalgia che lo affligge.
Edy Reja, a proposito del prossimo avversario, la Sambenedettese, nel pomeriggio ha rilasciato le seguenti dichiarazioni: “La Samb in avanti ha buone individualità alle quali è vietato lasciare spazi. E’ una squadra allenata da un ottimo allenatore, bravo a cambiare modulo in corsa. Arrivano ai play off nel loro momento migliore; sono da temere come Reggiana ed Avellino. E’ difficile fare previsioni, ma credo che entrambe cominceremo la gara con prudenza. E’ chiaro che loro, giocando la prima in casa, proveranno a fare qualcosa in più?.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 532 volte, 1 oggi)