REGGIO EMILIA – Questo pomeriggio la Reggiana ha ripreso regolarmente ad allenarsi, dopo la forma di protesta, comunicata giusto ieri, contro la poco chiara situazione societaria in cui versa il sodalizio granata. I calciatori emiliano hanno reso noto un altro comunicato, per mezzo del quale fanno sapere: “Riprendiamo ad allenarci consapevoli dell’importanza dei play off per i tifosi granata e tutta la città. Dopo aver voluto dare ieri un segnale forte, che va inteso come un esplicito invito alle Istituzioni ed alle forze economiche reggiane a dare una rapida soluzione alle vicende societarie, garantiamo il massimo impegno per vincere contro tutto e tutti, per la maglia granata che siamo onorati ed orgogliosi di indossare. Per evitare ogni polemica continueremo il silenzio stampa“.
Intanto stamattina il direttore sportivo Marco Valentini, nella conferenza stampa indetta allo stadio ‘Giglio’, ha parlato proprio dello sciopero attuato ieri dalla squadra ed ha lanciato un appello alla tifoseria, affinché dia un sostanziale contributo al superamento dello ‘scoglio’ Avellino.
“Ci apprestiamo a giocare uno spareggio che purtroppo è composto da due trasferte – ha detto Valentini – chiedo di far sì che almeno la partita di Cremona possa definirsi una ‘partita in casa’, che con tutti i mezzi possibili si crei un’atmosfera di partecipazione ed entusiasmo. Nonostante l’episodio di ieri è una squadra che ha dei valori, che, come ha affrontato il campionato con serietà, così darà il suo massimo impegno per raggiungere questo ultimo grande obbiettivo. E’ stato un gesto fatto in modo istintivo; è giusto dare un segnale alla città, ma non condivido i modi e i tempi in cui l’hanno voluto fare. Il segnale lo possono dare sul campo, mentre ai problemi societari pensa qualcun altro?.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 390 volte, 1 oggi)