Statale 16. Ieri pomeriggio intorno alle 18 un triplice tamponamento sulla statale 16 direzione nord (50 metri a nord dell’ex cinema Pomponi) ha causato gravi danni fisici ad un uomo e ad una donna che si trovavano all’interno della seconda auto. E’ inconcepibile che sia successa una cosa del genere di sabato ed in momento di grande traffico. Di solito a quell’ora c’è sembra una lunga fila, specialmente in direzione sud, che rallenta i tempi ma… impedisce anche gli incidenti. L’impatto è invece avvenuto in direzione nord e potrebbe avere queste motivazioni. Di solito dall’incrocio con via Voltattorni al semaforo del Comune vecchio si viaggia a passo d’uomo mentre da quel punto in poi la strada è solitamente libera. Forse lo stress di 20 minuti di fila porta automaticamente a spingere un po’ di più sull’acceleratore quando si vede finalmente il miraggio della strada libera. Non sono certo che sia stata questa la causa ma posso testimoniare direttamente che quando diventa verde il semaforo di via Risorgimento per immettersi sulla statale 16 è consigliabile aspettare un paio di secondi in più prima di introdursi sulla statale 16 per non rischiare un impatto imprevedibile. Spesso e volentieri, infatti, scooter, auto, camion, tir (provenienti da sud a velocità sostenuta) superano il semaforo al limite del giallo. Insomma bisogna assolutamente accelerare i tempi per la variante collinare oppure (ma non so se è possibile) ricorrere ai dossi artificiali nei tratti cittadini, anche per la pericolosa arteria nazionale.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 54 volte, 1 oggi)