D’Ippolito: “Sul campo abbiamo fatto vedere quello che valiamo e credo che possiamo ancora giocare altre quattro partite. Forse andremo in ritiro ma per il momento ci godiamo questa felicità. Non è un miracolo l’essere arrivati fino a qui, perché abbiamo dominato l’80% delle gare di questo campionato. L’unica differenza tra Napoli Soccer e Sambenedettese Calcio è il San Paolo, ma possiamo giocare alla pari con chiunque perché l’abbiamo già dimostrato.
Colonnello: “Non mollo mai e ci tenevo a giocare tutti i minuti di questo campionato. Ho già disputato due play-off in precedenza ma se dovesse andare come spero questa potrebbe essere la più grossa soddisfazione della mia vita. Ci riposiamo tre giorni, poi iniziamo a preparare la sfida con il Napoli. Abbiamo tutte le carte per arrivare fino in fondo e penserò io a motivare i ragazzi contro il Napoli. Un plauso ai nostri tifosi, che spero contro il Napoli riempiranno il Riviera. Un plauso a mister Ballardini, che spero resti con noi a lungo. Devo dire che assieme a Castagner, tra tutti gli allenatori che ho avuto, Ballardini è il migliore in assoluto e credo che farà molta strada.?
Canini: “Siamo un bel gruppo e sono contento di essere venuto a San Benedetto. A gennaio abbiamo avuto un periodo negativo e la nostra forza è stata quella di essere riusciti a superarlo con una continuità di risultati che ci ha permesso di raggiungere i play-off.?
Marcello Gestaro (pres. Padova): “Oggi siamo stati surclassati dalla Samb ma le radici del nostro fallimento sono ben più antiche. In settimana incontreremo i soci per affrontare il prossimo campionato nella maniera migliore possibile.?
Favero (ds): “Il Padova oggi non ha perso un’occasione, perché ha incontrato una squadra molto quadrata che renderà molto dura la vita alla squadra di Reja. Purtroppo la rosa del Padova è composta da giocatori di talento ma che avevano giocato poco in precedenza e sono crollati nella fase finale del campionato.?
Taccucci: “Finalmente riesco a dimenticare la delusione dello scorso anno. Ho iniziato un po’ in sordina ma poi sono riuscito a conquistare un posto in un gruppo di altissimo livello. Non abbiamo limiti e possiamo giocarcela con tutti. Quando ho capito che potevamo arrivare in alto? Dopo la vittoria con la Spal questa squadra ha conquistato la determinazione opportuna. Dedico la vittoria a mia moglie Barbara e a tutta la città di San Benedetto.?
Mancini: “Lo scorso anno, a Pisa, avevo mancato i play-off per due punti. Grazie a San Benedetto ho provato nuovamente grandi emozioni. Ci aspetta il Napoli ma se riusciamo a non farci impressionare dal nome del capoluogo campano, abbiamo molte chance di farcela. Sono un ex ma non credo che possa influenzarmi.?
Cigarini: “Sono contento di questa esperienza sambenedettese che mi ha permesso di maturare e di far capire il mio valore. Il campionato è stato duro, ma la Samb ha sempre meritato. Vedremo cosa riusciremo a fare.?
Martini: “E’ una grande soddisfazione, sicuramente a settembre non avrei mai pensato di essere schierato come attaccante, di segnare dieci gol e di arrivare ai play-off. Come ho segnato il mio secondo gol? Non lo so, è arrivato il pallone e ho calciato. Ringrazio la società e il mister, sicuramente una persona molto preparato. Dedico il gol alla mia ragazza Patrizia e ai miei genitori Adriano e Alba, che mi seguono spesso e anche oggi erano qui. Con il Napoli ce la giochiamo con calma.?
Mastellarini Umberto: “Una dedica speciale a questi meravigliosi tifosi che ci sono stati vicini sin dall’inizio. Adesso ci prenderemo quello che viene di più, ma abbiamo già fatto tanto. La nostra forza è il gruppo, meraviglioso, a dimostrazione che quando si lavora bene i risultati arrivano. Nel lavoro sono da sempre abituato ad essere il meno presuntuoso possibile e inoltre sono molto scaramantico, dunque stiamo con i piedi per terra, anche se contro il Napoli giocheremo le nostre partite. Un grazie particolare al sindaco, a Bruni, all’assessore allo Sport Tassotti e a tutta l’amministrazione comunale. Adesso appuntamento a sabato pomeriggio, alle 16, per la passeggiata a piedi dal ‘Riviera’ all’Abbazia San Pietro Martire.?.
Mastellarini Gabriele: “Domani mattina alle nove il mio barbiere aprirà il negozio appositamente per me, dovrà tagliarmi i capelli a zero, per via di una scommessa che avevamo fatto a suo tempo, se la Samb avesse raggiunto i play off. E’ un risultato strepitoso questo, dopo dieci anni di purgatorio io e mio padre riscattiamo i play off perduti ad Ancona con il Giulianova. Mi sono veramente commosso nel vedere mio padre a fine partita andare a festeggiare sotto il settore dei tifosi rossoblù. I play off sono il merito di una società umile che ha sistemato tutti i debiti pregressi, e di questi splendidi tifosi, da serie A, in ogni stadio si fanno sentire solo loro. Infine un ringraziamento a Bruno Gabrielli, viene sempre con noi in trasferta, un vero portafortuna?.
Roberto Beni: “C’è un problema: adesso dovremo andare a Loreto in bici, andata e ritorno. A parte gli scherzi, oggi abbiamo dato una lezione di calcio ai nostri rivali. Questa è una squadra che fa dell’umiltà e della grande voglia le sue armi migliori. I play off sono una soddisfazione che premia un calcio pulito, senza fronzoli, sudore e sacrifici. Mi auguro che i tifosi si ricorderanno in futuro di questi ragazzi, un gruppo fantastico, uno spogliatoio unito; negli spogliatoi, tanto per farvi capire, il primo coro lo hanno dedicato a Gianluca Zanetti?.
Leon: Questa squadra è giovane, ma sta dimostrando grande personalità sul campo. Dobbiamo continuare così. Oggi no è stata così semplice come è potuto sembrare, il Padova è una buona squadra, ma la gara si è subito messa bene per noi grazie alla doppietta di Martini; abbiamo bisogno dei suoi gol, sono molto contento per lui. Io decisivo ai play off? Non credo, spero di essere all’altezza della situazione, in ogni caso quello che conta maggiormente è il gruppo e non il singolo?.
Femiano Fabio: “Da mercoledì penseremo al Napoli, ora godiamo ci questa impresa. Abbiamo dimostrato di essere una buona squadra, adesso sarà importante il fattore mentale. Possibili vantaggi arbitrali per il Napoli? Siamo tranquilli, ce la giocheremo undici contro undici?.
Statuto (centrocampista Padova): “Un’ottima squadra la Samb, se gioca con questo piglio può far bene ai play off. Gioca il miglior calcio della C1, non butta via una palla ed è molto organizzata. Noi oggi abbiamo sbagliato completamente partita, ma il campionato lo abbiamo perso nella parte finale del girone di ritorno, quando abbiamo eccessivamente pagato il prezzo dei numerosi infortunati?.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 754 volte, 1 oggi)