SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Domani si disputa l’ultima giornata di campionato della Serie D. In attesa dei verdetti ufficiali proponiamo, nel dettaglio, i regolamenti di suddetta categoria riguardanti i play off e i play out.
PLAY OFF: partecipano a questa fase le 2°, le 3°, le 4° e le 5° classificate del girone. Si incontreranno la formazione giunta seconda contro la formazione giunta quinta e la formazione giunta terza contro la formazione giunta quarta. Le squadre arrivate al secondo e terzo posto disputeranno in trasferta la prima dei due incontri.
Nel caso in cui esistono due o più squadre che occupano la stessa posizione si dovrà tener conto del maggior numero di punti conquistati negli scontri diretti, la miglior differenza reti (segnate e subite) negli scontri diretti, la miglior differenza reti (segnate e subite) di tutto il campionato, il maggior numero di reti segnate in tutta la stagione e addirittura l’età media più giovane dei giocatori schierati in campo.
Chi uscirà vincente dalle rispettive gare, dovrà affrontarsi poi in due partite di andata e ritorno ad eliminazione diretta secondo prassi. L’incontro di andata si disputa sul campo della formazione che si è trovata in una posizione svantaggiosa al termine del campionato. Se nel primo turno le due squadre terminano in parità, la vincente sarà decretata in base alla differenza reti. Nel caso in cui dovesse esserci ancora uguaglianza si terrà conto della miglior posizione in classifica ottenuta al termine del campionato. Stesso metodo per individuare i vincitori del secondo turno.
Successivamente la società vincente, insieme alla società detentrice della Coppa Italia, verranno inserite in una speciale graduatoria stilata secondo i titoli e i meriti sportivi al fine di ordinare le società che aspirano ad andare in serie C2.
PLAY OUT: le squadre giunte al 18° e 17° retrocedono direttamente in Eccellenza. Chi occuperà al termine del campionato la posizione 13, 14, 15 e 16 si incontrerà tra loro secondo tale ordine. La tredicesima (la prima gara in trasferta) si scontra con la sedicesima, la quattordicesima (prima gara in trasferta) si scontra con la quindicesima.
Le vincenti dei due incontri si salveranno, le perdenti retrocederanno in Eccellenza. Se le partite termineranno in parità, varrà la regola della differenza reti. In ulteriore parità varrà la regola della miglior posizione in classifica al termine del campionato.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 495 volte, 1 oggi)