San Benedetto del Tronto – Il capogruppo di Forza Italia ha ritenuto di dare una coda alle polemiche sorte ieri tra Poli e il vice sindaco Piunti. Non riportiamo il contenuto delle tre righe consegnateci da Augusto Evangelisti perché, secondo noi, non interessano più di tanto ai cittadini. Come non interessa nulla alla città se il vice sindaco fa uno scherzo ad un assessore o viceversa.
Uno stralcio però va riportato perchè assolutamente inquetante: per Forza Italia il tempo dei saldi è terminato-dice il Comunicato- non siamo più disposti a fare sconti. A nostra domanda, Piunti ha risposto che non comprende il senso delle parole ‘saldi’ o ‘sconti’. Ha poi cercato di smorzare la polemica: “Alcuni rappresentanti di FI mi hanno detto che non sapevano nulla dell’attacco alla mia persona o che non lo condividevano. Credo che sia stata un’iniziativa personale che non dovrebbe avere ripercussioni tra An e FI. Mai come in questo caso il senso di responsabilità deve essere alto e far venire fuori la verità. Sarà compito delle segreterie provinciali approfondire la questione”. Una serenità e calma che si sforza di mantenere perché, appena dopo, dichiara: “Io non ci credo ma molti dicono che ci sia dietro qualche strategia…”.
Approfittiamo per chiedergli perchè la maggioranza è così litigiosa con se stessa a volte con polemiche personali anche di scarso gusto. “Purtroppo subentrano all’interno delle coalizioni interessi personali, invidie ecc.”
E’ un fatto grave perché, così facendo, passano in secondo piano e restano senza risposta anche quelle proteste della minoranza su problemi concreti spesso sottovalutati e senza risposta. Si dice che chi tace acconsente ma crediamo che i cittadini non possono accontentarsi di confronti ‘monchi’ o assistere a querelle personali che nulla c’entrano con il compito che gli elettori hanno loro affidato.
A proposito dell’eco che viene data a fatti (scherzi, offese personali e altro) che esulano assolutamente dalla politica amministrativa di una città, ritieniamo che sia sbagliatissimo in quanto si toglie spazio ad argomentazioni su viabilità, su aspetti sociali e altro che sicuramente interesserebbero di più ai cittadini. Purtroppo c’è il malvezzo di considerare i politici come personaggi quali invece non sono.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 716 volte, 1 oggi)