SAN BENEDETTO DEL TRONTO – I Verdi salutano polemicamente la nascita dell’associazione ‘Cittadini per l’Ulivo’. “Prendiamo atto con soddisfazione – afferma Pietro D’Angelo – della conversione di alcuni esponenti del centrosinistra locale. Fa piacere sentir parlare di unità della coalizione e di coinvolgimento della società civile nel percorso d’individuazione del programma e del prossimo candidato sindaco per le amministrative del 2006”.
D’Angelo non nasconde la propria diffidenza nei confronti del progetto politico delle neonata formazione politica dell’Ulivo: “Fa piacere ascoltare certi concetti proprio da quegli esponenti del centrosinistra che nelle ultime amministrative si sono distinti per aver perorato con forza una logica totalmente opposta. Non dimentichiamo che tali personaggi imposero il loro candidato sindaco e il loro programma, escludendo totalmente la oggi tanto invocata partecipazione della società civile da qualsiasi decisione. Tale atteggiamento portò ad una frammentazione che provocò di fatto la sconfita elettorale e la consegna della città ad uno schieramento che tanti disastri sta perpetrando?.
L’esponente dei Verdi auspica “un’attenta autocritica? dei ‘Cittadini per l’Ulivo’: “Il tempo ci dirà se questa repentina conversione avvenuta sulla via di Damasco sia stata dettata più dall’interesse della collettività che da utilitaristici calcoli politici. Aspettiamo con curiosità?.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 435 volte, 1 oggi)