SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Si è svolta in mattinata la conferenza stampa di presentazione del convegno “La vela ieri e oggi” organizzato dal Circolo dei Sambenedettesi, Circolo Nautico e Lega Navale rappresentati dai rispettivi presidenti: Benedetta Trevisani, Giuseppe Fiscaletti e Stefano Oriente.
Sarà quindi la vela, rievocata dallo slogan “…come ali leggere”, al centro del dibattito che si svolgerà domenica 21 maggio a partire dalle 9.30 alla Sala “Emidio Galiè” dell’Istituto Alberghiero di S. Benedetto.
Dopo i saluti iniziali e l’introduzione di Benedetta Trevisani interverranno Gino Troli, con un contributo sulla tradizione velica della costa picena, e Umberto Poliandri, che argomenterà sulle vele e sui simboli della marineria sambenedettese. Continuerà poi Giuseppe Fiscaletti che illustrerà le potenzialità di un centro velico del Medio Adriatico per chiudere poi con Stefano Oriente per un intervento sulla Lega Navale. Il momento finale sarà tutto dedicato a Cino Ricci, con un contributo su “Vela:sport o disciplina?”
Il convegno è stato organizzato dallo sforzo congiunto delle tre realtà cittadine, che unendosi sono riusciti a dare maggior visibilità alle proprie idee. “Ciò che mi preme sottolineare” commenta Benedetta Trevisani “è che collaborando le cose si fanno meglio, con più entusiasmo e si ottiene maggior riscontro”. Nelle intenzioni del Presidente del Circolo Nautico Giuseppe Fiscaletti, c’è la volontà di puntare oltre che sull’aspetto sportivo anche su quello culturale. Dello stesso avviso Stefano Oriente della Lega Navale, che nel corso del convegno presenterà una visione statistica sullo stato del diporto nelle Marche.
“Eventi di questo genere servano per comprendere meglio la realtà e trovare un filo conduttore con l’attualalità” sottolinea l’Assessore alla Cultura Bruno Gabrielli, che ricorda come l’Amministrazione abbia anche promosso l’iniziativa del Circolo dei Sambenedettesi che prevede la pubblicazione di una raccolta di racconti incentrati sul mare. Il primo volume illustrato, “Zingarella e gli altri” sarà contenuto in un cofanetto con due maioliche realizzate da Pirò. “La storia non è fatta solo di grandi eventi” prosegue Gabrielli. “Ci sono molte storie che celano al loro interno delle ricchezze che stanno scomparendo, come quelle dei marinai sambenedettesi, testimoni importanti della loro epoca”.
Gli appuntamenti incentrati sul mare e sulla vela non si esauriranno con il convegno di domenica, ma continueranno con altri due momenti: giovedì 26 maggio alle 17.30 all’Auditorium Comunale si svolgerà un incontro sul tema “La vela nelle rappresentazioni dell’arte”, mentre sempre all’Auditorium sabato 4 giugno alle 10.30 si chiuderà con “Parole e immagini del mare”: dopo la lettura del libro “Zingarella e gli altri” si assisterà alla proiezione del video di Gianni Maroni “Gli uomini del Mare”.
Il coordinatore degli appuntamenti, Manrico Urbani, lancia una provocazione che spera possa servire da pungolo per il prossimo anno: perché non riportare a S. Benedetto il “Giro d’Italia” su barca a vela? Sicuramente il “Giro d’Italia” costituirebbe, qualora ve ne fosse bisogno, un valore aggiunto per il nostro mare.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.089 volte, 1 oggi)