SAN BENEDETTO DEL TRONTO- Il Referendum è alle porte, il 12 e 13 giugno l’Italia è chiamata ad esprimere il suo parere sul delicato e controverso tema della procreazione assistita ed il Comitato Cittadino per il SI organizza un incontro per spiegare le ragioni dell’abrogazione della Legge 40.
Sabato 14 maggio alle 18 , presso la Sala Azzurra del Cinema Calabresi, avrà luogo “Le nostre storie per i tuoi SI?, incontro al quale prenderanno parte specialisti del settore per analizzare da vicino i quattro quesiti referendari che consentono una parziale modifica della Legge.
“Una Legge che– a detta della Coordinatrice del Comitato Dott.ssa Margherita Sorge- rappresenta un grande passo indietro per la civiltà, penalizzando la salute e la libertà di scelta degli esseri umani. I quattro quesiti presentati nel Referendum danno alla donna la possibilità di ottenere una libertà doverosa e favoriscono lo sviluppo della scienza, approvando la ricerca sulle cellule staminali embrionali. Questo tipo di ricerca scientifica è fondamentale per curare gravi malattie quali l’alzaimer, il parkinson, il diabete e i tumori. La nostra non è una battaglia partitica ma un importante atto di responsabilità per tutti gli esseri umani. Non si tratta nemmeno di una sfida tra modo laico e mondo cattolico, bensì dell’utilizzo di un legittimo strumento per promuovere e diffondere la libertà di scelta e il pluralismo della moderna società civile?.Dalla parte del SI anche Paolo Forlì, il quale- da uomo di fede quale egli si definisce- si interroga sull’atteggiamento a suo parere incomprensibile del clero nei confronti di questo Referendum ed auspica una vittoria che ricorda l’importanza della tutela dell’essere umano.
La Dott.ssa Giuseppina Petrelli (Direzione Unione Comunale DS e Segretaria CGIL Medici Zona 12 San Benedetto) sottolinea inoltre come la Legge 40 sia in contraddizione con la Legge 194 sull’autodeterminazione della donna, principio alla base di qualsiasi società democratica.
“L’autodeterminazione– continua la Dott.ssa Petrelli- deve essere tutelata e, se questo Referendum non otterrà i risultati sperati, se ne renderà necessario un altro per la tutela della Legge 194. Quando gli altri paesi europei avranno scoperto, attraverso la ricerca sulle cellule staminali embrionali, la cura a gravissime malattie noi cosa faremo? Resteremo a guardare??.Numerose e trasversali le adesioni al Comitato Cittadino per il SI: tra gli altri vi aderiscono il nuovo partito socialista, il partito repubblicano, il partito radicale, la sinistra giovanile, la CGIL, l’associazione Emily.
Sabato 14 maggio saranno presenti al Calabresi il Dott. Antonio Guglielmino (Ginecologo Responsabile U.M.R. Catania), il Dott. Gerardo Tricarico (Vice Presidente Lega Italiana Fibrosi Cistica), il Dott. Marco Gattucci (Direttore U.O. Ginecologia-Ostetricia dell’Ospedale di San Benedetto del Tronto) e Silvana Amati (Segretaria Nazionale DS). L’incontro sarà coordinato dalla Dott.ssa Margherita Sorge ed introdotto dalla Dott.ssa Giuseppina Petrelli e da Eloisa Stella (Segretaria Provinciale DS Ascoli Piceno).

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 237 volte, 1 oggi)