SAN BENEDETTO DEL TRONTO – I verdi chiedono alla maggioranza di ‘staccare la spina’. Gli esponenti del partito delll’opposizione tracciano la propria analisi sugli ultimi accadimenti politici che stanno facendo piombare il centrodestra in una profonda crisi. “La coalizione governativa – afferma Pietro D’Angelo – fino ad oggi ha dimostrato una totale incapacità d’amministrare la città, anteponendo i propri interessi personali a quelli della collettività”.
“Le decisioni adottate fino ad oggi dall’Amministrazione – aggiunge D’Angelo – sono molto discutibili, alcune addirittura scellerate. Penso alla scelta di abbattere gli oleandri nell’ambito della riqualificazione urbana di Porto d’Ascoli, alla nuova pavimentazione del lungomare sud che quest’estate sarà un vero e proprio pericolo per i turisti. Riconosciamo la volontà di riqualificare la città ma tutto avviene senza la minima programmazione. S.Benedetto in questi giorni è ridotta ad un mega cantiere a cielo aperto”.
La ‘lista’ delle colpe attribuite da D’Angelo all’Amministrazione comprende un ultimo, grave capo d’accusa: “La goccia che ha fatto traboccare il vaso è stata l’abbattimento dei cinquantennali oleadri di viale Moretti per far posto alle palme della cuccagna. Questa scelta rappresenta un danno economico rilevante per la città, dal momento che queste piante sono paragonabili a dei pezzi d’antiquariato il cui valore è inestimabile. Considerando che la maggioranza in commissione ha affermato di non essere d’accordo con questo provvedimento, presumo che la responsabilità sia del sindaco, che evidentemente dovrà risponderne”.
L’ex consigliere regionale chiede alla maggioranza un’uscita di scena ‘coraggiosa’: “I verdi rivolgono un appello alla parte più responsabile della maggioranza affinché metta fine a questo scempio con un atto di eutanasia politica. Ciò consentirebbe l’arrivo del Commissario fino allo svolgimento delle elezioni”.
Paolo Canducci, segretario comunale dei Verdi, nutre poche speranze sulla volontà del centrodestra di ‘staccare la spina’: “Non credo che ci sia qualcuno nella maggioranza disposto a fare un passo indietro. Alla vigilia delle elezioni è chiaro che i partiti cerchino di ritagliarsi il proprio spazio e quindi è difficile che si facciano da parte. Il sindaco, poi, cerca a tutti i costi di restare attaccato alla poltrona. Le vittime di questa situazione non sono le forze politiche ma i cittadini”. Alla conferenza stampa è intervenuta anche Paola Casciati, membro della segreteria comunale dei Verdi.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 480 volte, 1 oggi)