PADOVA – “Giocherete con Oba Oba Martins”: con questa promessa, sei giovani calciatori nigeriani sono stati raggirati da presunti talent scout. I ragazzi, fra i 15 e i 17 anni, provenienti da Laos, hanno pagato 1.500 euro a testa per coronare il proprio sogno, ma sono stati abbandonati alla stazione di Padova. Ora sono ospiti di una comunita’ protetta dei servizi sociali. Il Comune veneto e’ intenzionato a presentare un esposto per truffa e favoreggiamento di immigrazione clandestina.

Fonte: ansa.it

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 624 volte, 1 oggi)