SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Atmosfera sommessa quella che si respira nella sala stampa del Riviera quasi a sottolineare la tensione per la prossima sfida, quella decisiva di Padova. È il tecnico del Martina, Sauro Trillini, ad uscire per primo con il volto rigato dalla soddisfazione. “Questo pareggio significa salvezza? – ha commentato – Non posso che essere felice?.
“Il punto guadagnato vale come una vittoria. Devo ringraziare i miei ragazzi e la società che hanno dato il massimo per questa maglia. La salvezza è merita e posso dire che abbiamo compiuto una impresa. Il nostro girone di ritorno è stato a dir poco sbalorditivo, 26 punti conquistati una perfetta media play off?.
Non soddisfatto, con il volto teso è Davide Ballardini che rimprovera ai suoi la poca lucidità espressa sul campo. “Non siamo stati bravi a muovere la palla – ha spiegato – E a cambiare i movimenti in velocità. Inutile negare che siamo andati in difficoltà, dovevamo essere più tranquilli?.
“Quando porti troppo palla e non la gestisci con rapidità favorisci l’avversario specie una formazione come il Martina che si è difesa molto bene. Comunque siamo stati eccezionale nel finale a riportare in parità l’incontro. La squadra ci ha messo il solito cuore, la forza morale e il carattere. Siamo stati in grado di rialzare la partita, situazione che altre formazioni non sarebbero state capaci di farlo?.
Con i play off ad un passo dalla certezza il tecnico Ballardini non si nasconde: “Dobbiamo soffrire. A Padova ce la giochiamo fino in fondo?. E per smorzare la tensione di questa vigilia si converge alla rete messa a segno da Pompei. “Il ragazzo ci ha messo il massimo dell’impegno visto che ha sofferto tanto in questi mesi che è stato fuori per infortunio?.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 484 volte, 1 oggi)