ACQUAVIVA: Pompei, Casagrande, Capretti, Marconi Sciarroni (66’ D’Angelo), Giancarli, Desideri, Neroni, Palanca, Palestini (80’ Marcelli), Balletta, Giovannini (Girolami, Pirri, Taffoni, Pezzuoli, Korac) All. Travaglini
PORTO D’ASCOLI: Induti M, Spinosi, Giorgini, Capecci, Palanca, Sansoni (69’ Marconi Sciarroni), La Riccia (51’ Marconi), Rocchi I, Del Toro, Traini, Rocchi A (60’ Alesiani) (Filipponi Si, Induti A, Filipponi Se, Straccia) All. Grilli
ARBITRO: Marconi di Fermo
RETI: 64’ Balletta rig (A), 73’ Capecci
ACQUAVIVA PICENA – E’ finita. Il Porto d’Ascoli saluta questa stagione con tanti rimpianti e tanto amaro in bocca per aver sfiorato l’impresa. Il sogno dei play off, così vicino ma altrettanto lontano, è svanito al triplice fischio. Ad uno ad uno i giocatori lasciano il terreno di gioco con il volto chino tra la delusione e la tristezza.
Una gara che i biancocelesti dovevano vincere a qualsiasi costo per poter accedere almeno agli spareggi per il quinto posto. Invece si è rivelata più ostica del previsto. È l’Acquaviva ad affondare gli artigli al 15’ con una incursione di Giovannini in area che vede uscire fuori tempo Induti, la conclusione è alta.
Al 22’ ancora i locali in avanti con un colpo di testa basso a distanza ravvicinata di Marconi Sciarroni, Induti para in due tempi. Al 28’ tiro cross di Balletta dalla sinistra con Spinosi che salva sulla linea. Un minuto dopo sugli sviluppi di un corner Palestini colpisce il palo a pochi metri da Induti.
Bisogna attendere la mezzora per vedere all’opera il Porto d’Ascoli con un tiro centrale di Traini, bloccato da Pompei. Al 32’ è Neroni a spolverare nuovamente i guantoni di Induti che non si lascia sorprendere deviando il tiro in angolo. Al 44’ Induti non lascia passare una conclusione ravvicinata di Marconi Sciarroni.
Nella ripresa i biancocelesti provano a spingere. Al 49’ Palanca di potenza scaglia un pallone di poco a lato. Al 55’ Marconi, appena entrato, salta Neroni poi entra in area salta anche Capretti, il diagonale finisce sul fondo per pochi centimetri.
Al 63’ destro angolato di Del Toro che Traini non riesce a deviare in rete. Sull’azione successiva, il Porto d’Ascoli innesca erroneamente la linea del fuorigioco e Balletta solitario entra in area, Induti nel fermarlo gli frana sopra. L’arbitro decreta il calcio di rigore. Sul dischetto va lo stesso Balletta che non sbaglia.
Subito dopo il Porto d’Ascoli perviene al pareggio. Punizione a limite dell’area dalla sinistra di Del Toro, cross che Capecci di testa spedisce in rete. Da ora in poi è solo monologo ospite. All’86’ Traini invita Marconi Sciarroni a colpire di testa, Pompei para.
All’89’ diagonale velenoso di Traini che finisce di poco fuori. Nei minuti di recupero Traini fa partire un traversone che percorre tutta l’area fino a giungere la porta opposta dove c’è Del Toro che manda clamorosamente alto. Ultimo sussulto con il lancio di Palanca a pescare Traini, la conclusione respinta da Pompei.
INDUTI MARCO 8 straordinario
SPINOSI 8 salva sulla linea un gol fatto
GIORGINI 7 scrupoloso
CAPECCI 7 la sua rete chiude il campionato
PALANCA 6.5 manovriero anche se non sempre tutto gli riesce
SANSONI 6 si impegna
LA RICCIA 6 lotta
ROCCHI IVAN 6 poco incisivo
DEL TORO 6.5 vivace anche se non riesce a segnare
TRAINI 6.5 pungenti i suoi tiri e i suoi cross
ROCCHI A 6.5 dinamico

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 639 volte, 1 oggi)