SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Penultimo incontro in serie D. Il Grottammare non possiede più alcun margine di errore. Contro l’Orvietana deve ottenere obbligatoriamente un successo per mantenere il vantaggio sulle agguerrite avversarie e giocarsi l’ultima gara decisiva per il quinto posto.
L’Eccellenza ha terminato la settimana scorsa il campionato e può aprire le danze degli spareggi promozione. Si incomincia sabato 7 maggio ore 21 con Vigor Senigallia-Biagio Nazzaro (ritorno mercoledì 11 maggio ore 20.30), poi domenica 8 maggio ore 18 con Urbisalviense-Jesina (ritorno mercoledì 11 maggio ore 21).
Promossa nella categoria superiore, la Cuprense può chiudere in bellezza questa fantastica stagione. Sulla carta la gara è delicata. L’Amandola ha stretta necessità di punti, vista l’ultima posizione, per non incappare nella retrocessione diretta.
La Ripa deve recuperare terreno dimenticando il black out di queste ultime settimane che l’ha vista scivolare di grado. Gara impegnativa quella contro l’Offida, squadra capace di ribaltare qualsiasi situazione e impelagata nella lotta per non retrocedere. Gli amaranto o vincono o possono dire addio ai play off.
Derby tra Acquaviva e Porto d’Ascoli. Una partita in cui le emozioni non mancheranno specie se in campo scendono due formazioni che vogliono ipotecare il quinto posto. I ragazzi di mister Travaglini, terzi, possono contare su questo momento di euforia per reggere la posizione. I biancocelesti, invece, promettono battaglia per strappare agli avversari la possibilità di disputare i play off.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 530 volte, 1 oggi)