*Non sorprende l’atteggiamento assunto nel consiglio comunale del 02.05.2005 del gruppo di AN ed in particolare del Presidente De Vecchis, del capogruppo Rossi e del consigliere Ursini i quali hanno votato insieme alla minoranza un atto di indirizzo volto a modificare l’elenco dei beni dismissibili già deciso a suo tempo dall’amministrazione anche con il loro voto favorevole. Il gruppo consiliare di AN non è nuovo a questi deprecabili comportamenti politici.
Guidati da una mera logica di supremazia all’interno della maggioranza, sono rimasti sordi muti e ciechi dinanzi alle proposte di ritiro dell’ordine del giorno avanzate da tutti i gruppi consiliari della coalizione. Mere logiche personali alimentate da componenti esterne al partito di AN non possono prevaricare e pregiudicare il buon governo che questa amministrazione è stata capace di concretizzare sino ad oggi.
Forza Italia in tutte le sue componenti si dissocia e prende le distanze da questi comportamenti, auspicando che i vertici di AN adottino seri provvedimenti nei confronti di chi, in primis Il Presidente del Consiglio De Vecchis, si è rilevato un soggetto altamente destabilizzante ed inaffidabile all’interno della maggioranza.
Chiediamo in fine ad AN se intende ancora aderire al programma amministrativo dalla stessa votato; in tal caso più che presentare Ordini del Giorno autonomi dovrebbe discutere i problemi nelle sedi di partito, ed adeguarsi ai criteri di maggioranza che regolano la vita democratica di qualsivoglia coalizione.
*Coordinatore comunale Forza Italia Luigi Capriotti

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 554 volte, 1 oggi)