TERAMO – Non c’è pace a Teramo. Ennesimo fulmine a ciel sereno in casa biancorossa: Luciano Zecchini viene esonerato per la seconda volta nel corso dell’attuale stagione (la prima fu lo scorso settembre, all’indomani della sconfitta casalinga patita contro la Fermana, proprio nella giornata inaugurale di campionato; al suo posto, ricorderete, l’ex Novara Luciano Foschi): lo ha reco noto nel pomeriggio il sodalizio abruzzese che affida momentaneamente la conduzione della squadra biancorossa all’allenatore dei portieri Diego Di Bonifacio.
Alla base della decisione presa da Romano Malavolta, il quale aveva riassunto alla guida del Teramo il tecnico di Forlimpopoli lo scorso novembre, potrebbe esserci l’episodio di ieri pomeriggio: allenamento interrotto in seguito ad un acceso diverbio tra lo stesso Zecchini ed il giocatore biancorosso Luigi Panarelli, il quale avrebbe ribattuto stizzito ai richiami del proprio tecnico che chiedeva un maggiore impegno. Di contro Zecchini avrebbe apostrofato il centrocampista definendolo il “pupillo del presidente?.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 530 volte, 1 oggi)