SAN BENEDETTO DEL TRONTO – L’organizzazione del premio internazionale “Daniele Caiaffa? presieduto dall’avvocatessa Giovanna Serra, ha voluto che fosse la sociologa marchigiana Giuditta Castelli, impegnata da anni sul fronte della prevenzione del disagio giovanile, a portare un messaggio di speranza nell’ambito della manifestazione conclusiva di sabato 30 aprile presso la Sala Dante dell’ITC “Costa? di Lecce.
Il tema dell’intervento: “ La promozione del dialogo tra nuove generazione e la ricerca di nuovi modi per diffondere il rispetto dei diritti fondamentali dell’uomo in ogni parte del mondo?.
Il premio, organizzato dall’ENDAS – Ente Nazionale Democratico di Azione Sociale (sede provinciale) presieduto da Mauro Arena, ricorda una triste storia di disagio giovanile giunto al limite del non ritorno.
Appena un anno fa, infatti, moriva a Cleynapoca in Transilvania, il ventitreenne Daniele Caiaffa, studente nella Facoltà di Giurisprudenza di Lecce, ucciso da un suo coetaneo romeno. Era la notte fra la domenica del 26 e il lunedì del 27 aprile. Daniele, in Romania per una vacanza studio nell’ambito del progetto Erasmus, stava passeggiando con amici nei pressi di una discoteca, quando un gruppo di giovani romeni ha incominciato a molestare due ragazze italiane: prima solo parole, poi qualche avances non gradita. Daniele reagisce, uno dei ragazzi romeni ubriaco estrae un coltello e lo colpisce all’addome.
Ciò che è accaduto in Romania, può accadere, com’è accaduto, in qualunque parte della terra – sostiene la sociologa – la violenza non ha nazionalità e l’abuso di alcool è una fra le cause scatenanti più che l’animo giovanile la cui “carica? dovrebbe essere educata e sostenuta verso obiettivi positivi. I ragazzi debbono essere aiutati a coltivare i valori della vita, della tolleranza, della creatività. Ad essi occorre restituire il diritto di “sognare? delle mete di libertà e di senso?.
Alla manifestazione gemellata con l’Helios Festival nell’ambito del progetto nazionale “Partner, progetti e risorse della formazione? , presenzieranno i familiari di Daniele Caiaffa, Ambra Arena vice presidente ENDAS, Giovanna Serra , la psicologa Giovanna Arena, Francesco delle Noci, Andrea Sticchi Damiani, il Console Onorario di Croazia Prof.ssa Rosa Alò e gli Enti patrocinatori: il Comune e la Provincia, l’ Università degli Studi, la Facoltà di Giurisprudenza, la Camera di Commercio, l’Ordine degli Avvocati, “Progetta Universitas? , l’Associazione Culturale “Mimose?, “La Sveglia? – Libera Associazione studentesca di Lecce, oltre, LUSEFE – Libera Università di Studi Europei e Formazione d’eccellenza e l’A.E.D.E. – Association Europèenne Des Enseignants.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 640 volte, 1 oggi)