Un carpentiere e un carrozziere marchigiani, con precedenti per furto, rapina e spaccio di stupefacenti, sono stati arrestati a Montesilvano (Pescara) dai Carabinieri del nucleo operativo e radiomobile della locale Compagnia, che li hanno sorpresi a bordo di un’auto rubata poco prima a San Benedetto. In manette, con l’accusa di furto aggravato in concorso, sono finiti Silvio Clementi, 40 anni, e il 45enne Paolo Balestra.
L’atteggiamento sospetto dei due ha spinto i militari a controllare la Volkswagen Golf sulla quale si trovavano, in pieno centro di Montesilvano, dove probabilmente i due erano arrivati per acquistare sostanze stupefacenti.
I carabinieri, in seguito alla perquisizione dell’auto, hanno scoperto un tergicristallo rotto sul parabrezza anteriore, usato per aprire l’auto, la scatola dello sterzo forzata e i fili di accensione manomessi, tutti evidenti segni di un recente furto.
I due uomini sono stati rinchiusi nelle camere di sicurezza della caserma, a disposizione dell’autorità giudiziaria.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.235 volte, 1 oggi)