SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Il successo esterno ai danni del Monticelli, ha riportato in casa del Porto d’Ascoli quella ventata di tranquillità e ambizione propria di squadra d’alta classifica. Se un paio di settimane fa, dopo la sconfitta interna con la Sangiorgese, si fosse pronunciato il termine play off qualcuno si sarebbe messo a ridere. Invece, ora, con la salvezza in tasca il salto di qualità è molto vicino.
Il tecnico dei biancocelesti Dino Grilli ha voluto esprimere la sua gratitudine a chi gli è stato sempre vicino e non gli ha fatto perdere mai la speranza di raggiungere l’obbiettivo stagionale. “Volevo ringraziare tutto il settore giovanile, dai pulcini alla juniores – ha esordito l’allenatore – In particolar modo i mister Traini e Troiani per il sostegno morale e tecnico offerto nel periodo in cui ho guidato la prima squadra?.
“Abbiamo fatto esordire tanti ragazzi del settore giovanile, da esempio la gara con la Grottese a Grottazzolina in cui ne sono scesi in campo cinque. Tante le volte di cui mi sono servito degli under specie quando ci mancavano in ogni partita almeno sei titolari. E tutti mi hanno fatto una ottima impressione, segno che il nostro settore giovanile funziona, lavora con impegno e serietà?.
Poi il discorso converge alla gara di sabato con il Comunanza. “E’ fondamentale la vittoria – ha commentato – Un successo significherebbe tenere una porta aperta ai play off. Un pareggio ci darebbe la definitiva uscita. La speranza c’è stata, c’è e ci sarà finché la matematica non ci da per vinti?.
Potrebbe giocare qualche spezzone di partita Umberto Marconi Sciarroni, dopo sei mesi di inattività a causa della rottura e il conseguente intervento ai crociati del ginocchio. Traini e Straccia hanno avuto dei risentimenti muscolari ma saranno disponibili. Sansoni ha recuperato l’infiammazione al piede di sette giorni fa.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 491 volte, 1 oggi)