ASCOLI PICENO – Nuovi imprenditori, artigiani e piccole e medie imprese del Piceno possono beneficiare dei finanziamenti previsti dalla legge regionale 20/2003.
La Cna informa che per quanto riguarda gli artigiani e le piccole e medie imprese la legge 20/2003 disciplina gli interventi in materia di sostegno all’artigianato, all’industria e ai servizi alla produzione, l’organizzazione regionale e locale per la rappresentanza e la tutela dell’artigianato e le attività dell’artigianato artistico tradizionale e dell’abbigliamento su misura.
Sono dunque previsti contributi per l’acquisto e ristrutturazione di fabbricati o per la sola ristrutturazione di fabbricati di proprietà, investimenti per la tutela dell’artigianato artistico, tradizionale e di qualità e contributi a fondo perduto sugli investimenti sostenuti per l’acquisizione di impianti e macchinari innovativi utilizzati per l’attività aziendale con spese effettuate a partire dal 22 novembre scorso o ancora da sostenere. Il bando scade tra il 28 aprile e il 13 maggio.
“La stessa legge – spiega la CNA – prevede contributi per le imprese artigiane, ma anche per alcune tipologie di piccole e medie imprese per la promozione dello sviluppo dei sistemi di qualità aziendale e di gestione ambientale, la qualificazione e l’innovazione tecnologica dei processi produttivi e dei prodotti, attraverso la concessione di contributi per sulla certificazione dei sistemi di qualità rilasciata da organismi nazionali o internazionali accreditati, acquisizione delle tecnologie e dei servizi funzionali alla pratica del commercio elettronico e attività di progettazione?.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 601 volte, 1 oggi)