SAN BENEDETTO DEL TRONTO – La Virtus Samb con una gara da incorniciare batte l’Atletico Centobuchi e consolida la posizione al vertice del campionato. I ragazzi di mister Albertini dominano la gara con giocate di prima e fraseggi di ottima fattura frutto di un gruppo armonioso e soprattutto che fa dell’allenamento costante la base principale.
I sambenedettesi partivano di slancio e già al primo affondo colpivano con capitan Lucidi, lesto a chiudere un triangolo con bomber Clementi. Clementi era anche autore del raddoppio con una giocata davvero pregevole e mentre Ricci e Falaschetti sprecavano davanti al portiere era Eliano Tigri ad arrotondare il risultato sul 3-0. Clementi, migliore in campo in assoluto, realizzava il 4-0.
Nel secondo tempo tornava in campo dopo due mesi anche ‘Giovannone’ Palestini che sfiorava subito su punizione il goal. Ma era Giovanni Palestini I° a segnare la quinta rete. Il Centobuchi si limitava solo a contenere i rossoblu che andavano ancora a segno con Lucidi. Su una disattenzione arrivava il goal dei locali e subito dopo anche il raddoppio. Tuttavia era ancora l’inarrestabile bomber Clementi ha realizzare le ulteriori due marcature finali per i rossoblu.
Il Centobuchi realizzava la terza rete a pochi istanti dal termine e quanto tutto oramai faceva presagire un tranquillo finale di partita, anche a causa dell’ampio margine acquisito dai sambenedettesi, accadeva ciò che non si dovrebbe vedere nei campi di gioco: un calciatore del Centobuchi a gioco fermo colpiva al volto un calciatore sambenedettese e veniva immediatamente espulso dall’arbitro che vedeva il tutto. Si scatenava un parapiglia che difficilmente veniva sedato… Insomma… in tutte le categorie, verso la fine dei campionati, la tensione gioca brutta scherzi.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.154 volte, 1 oggi)