GROTTAMMARE – *La stampa a più riprese ha riportato l’accaduto dando spazio e contraddittorio alle parti interessate. E’ doveroso a questo punto informare i cittadini che I consiglieri di opposizione hanno proposto al Consiglio di votare una mozione di condanna dell’accaduto poiché relativo ad un consigliere sia pure di minoranza , chiedendo che tutto il consiglio si esprimesse unanimemente. Dopo l’illustrazione della mozione da parete del consigliere Raffaele Rossi, i consiglieri di maggioranza hanno chiesto ed ottenuto la sospensione del consiglio al fine di concordare un documento comune. Tale documento dopo ampio e sofferto dibattito, della durata di almeno trenta minuti, è stato portato al consiglio e votato unanimemente. Riportiamo integralmente il documento.
Non entrando nel merito dei fatti come riportati dai protagonisti, il Consiglio Comunale si augura che episodi che hanno coinvolto un nostro consigliere e un cittadino non abbiano a ripetersi. Certi che simili atti di violenza siano estranei alla coscienza di tutti i cittadini di Grottammare e a tutti i consiglieri, questo civico consesso esprime voto unanime di condanna?
Certi della buona fede di tutti i consiglieri colleghi e certi altrettanto del fatto che non avremmo voluto nuovamente intervenire, ci vediamo costretti ancora una volta a censurare simili comportamenti, poiché un tema di tale rilevanza che ha riportato il consiglio comunale a discutere di fondamentali valori per la vita democratica e sociale della nostra città, non ha trovato spazio nel comunicato stampa ufficiale del comune di Grottammare.
*Alleanza Nazionale – Il governo dei cittadini

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 621 volte, 1 oggi)