SAN BENEDETTO DEL TRONTO – E’ derby. Il Grottammare deve battere la Sangiustese per rimanere tra le prime cinque senza essere infastidito dalle dirette concorrenti. I biancoazzurri non possono permettersi altri pareggi, visto la classifica così avulsa specie nelle zone alte.
Fuori dalla lotta play off, il Centobuchi deve continuare ad onorare la stagione magari incamerando un successo contro il PS Elpidio. Una gara di indubbia intensità dal momento che l’avversario sta lottando per non affrontare gli spareggi salvezza.
L’Acquaviva ad un solo punto di distanza dalla zona play off ha la possibilità di centrare l’obbiettivo battendo l’Offida. Una gara sicuramente non facile visto che l’avversario vuole tirarsi fuori dalla retrocessione diretta. Con i rientri di Pirri, e Balletta tutto può tornare facile.
Il Porto d’Ascoli ha l’obbilgo della vittoria. Contro il Monticelli occorre una prestazione d’altri tempi che possa garantire la salvezza e riaccendere un barlume di speranza verso il quinto posto mai così affollato. I ragazzi del tecnico Grilli devono giocare come se fosse una finale.
La Ripa affronta nel periodo più delicato della stagione la Cuprense in un match di sicuro spettacolo. Gli amaranto devono difendere a denti stretti il posto play off conquistato con tanta fatica nel corso del campionato vista l’agguerrita concorrenza.
La Cuprense, dal canto suo, non ha più nessuna intenzione di regalare altri punti alla Sangiorgese e vuole chiudere al più presto la pratica del titolo. Con sei lunghezze dalla seconda a tre turni dal termine, una vittoria donerebbe matematicamente il passaggio in Promozione.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 593 volte, 1 oggi)