ASCOLI PICENO – L’istituzione del Parco Marino del Piceno compie un nuovo e decisivo passo in avanti. Il direttore generale del Ministero dell’ Ambiente e della Tutela del Territorio Aldo Cosentino ha infatti ufficialmente comunicato al presidente della Provincia Massimo Rossi che è ormai prossima la conclusione della valutazione degli studi, necessaria per procedere all’istruttoria tecnica e pervenire quindi all’istituzione del Parco previa la definizione della sua zonizzazione e della relativa regolamentazione.
Come noto l’Amministrazione Provinciale di Ascoli Piceno, in qualità di ente capofila del progetto, aveva concluso e trasmesso lo scorso dicembre gli studi biologici – ambientali e socio economici necessari alla costruzione dell’iter volto alla perimetrazione e zonizzazione del Parco e lo stesso presiedente Rossi si era incontrato a Roma con il direttore Consentino per illustrare gli studi che prevedono la valorizzazione ed il potenziamento dell’attività turistica e promozionale oltre alla qualificazione della pesca nel quadro di uno sviluppo compatibile con le peculiarità e le risorse ambientali presenti.
Nel documento del Ministero si sottolinea che la fase conclusiva dell’istruttoria tecnica verrà svolta in costante confronto con le amministrazioni locali interessate che avranno anche il compito di coinvolgere tutti gli operatori soci-economici di riferimento.
“Ritengo molto positivo questo sviluppo.
Dopo anni di incertezza e scetticismo finalmente il ministero esprime in maniera chiara la risoluta determinazione di portare a termine questo importante progetto partito dagli enti locali del territorio? ha dichiarato con soddisfazione il presidente Rossi che ha evidenziato come “l’Amministrazione Provinciale abbia sempre promosso un confronto ampio, articolato e costruttivo attraverso il comitato consultivo del parco marino che, costituito nel novembre del 2003, comprende i rappresentanti delle istituzioni, della categorie produttive, degli Istituti universitari di ricerca e dell’associazionismo?.
“Sono certo che non sfugga a nessuno il valore aggiunto che l’ istituzione del Parco Marino apporterà alla attività economiche del nostro territorio in un momento in cui da parte dei turisti e dei cittadini in generale è forte la ricerca di offerte di servizi e prodotti di territori riconoscibili per il loro peculiare valore ambientale, culturale e sociale? ha concluso il presidente Rossi annunciando che nei prossimi mesi si svolgeranno una serie di incontri pubblici volti ad ampliare l’informazione e la partecipazione su questa importate iniziativa.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 585 volte, 1 oggi)