MONTEPRANDONE – La ricerca rappresenta uno dei fattori basilari dello sviluppo del settore agroalimentare. Consapevoli di questa necessità l’Università di Poznan vuole trasferire in Polonia l’esperienza maturata in Italia da Asteria. Per la prima volta il distretto Agroindustriale sambenedettese avrebbe la possibilità di trasferire all’estero valori immateriali legati al patrimonio delle conoscenze. 
Già da alcuni mesi il presidente di Asteria Dante Bartolomei e il direttore Luca Tarquini hanno avviato una serie di contatti con i responsabili dell’Università di Poznan per verificare la fattibilità di un’eventuale apertura di una struttura di ricerca per lo sviluppo tecnologico e l’innovazione per il settore agroittioalimentare.
“Il mercato polacco è un mercato molto interessante – spiega Dante Bartolomei, presidente di Asteria –  che può avviare lo sviluppo di molte aziende del nostro distretto agroindustriale sia dal punto di vista commerciale sia sotto il profilo del trasferimento di know-how. La Polonia ha un’abbondante produzione agricola e molto simile a quella mediterranea, in particolare in campo orticolo. Attualmente vive le problematiche che hanno riguardato in passato il nostro Paese e deve quindi affrontare lo sforzo di un adeguamento industriale e di organizzazione. Negli ultimi tempi, inoltre, i rapporti tra le università italiane e quelle polacche si sono fatti molto più intensi e Asteria rappresenta l’ideale anello di congiunzione tra il mondo della formazione e quello della ricerca applicata a tutto vantaggio dello sviluppo dell’interscambio commerciale tra le due realtà. Vorrei sottolineare come, tra il 2002 e il 2003 – prosegue Bartolomei –le esportazioni dell’Italia verso la Polonia siano aumentate in vari settori e, tra questi, anche l’agro-alimentare. Un aspetto importante che occorre sottolineare è che per la prima volta la provincia di Ascoli riesce ad esportare, oltre ai prodotti, anche il capitale intellettuale?.
Un momento di confronto e di analisi per l’attuazione del progetto sarà offerto in occasione dalla visita al centro di ricerche di una delegazione di esperti provenienti dalla Polonia in occasione di un convegno sul tema “Politica Agricola Comune e Allargamento a Est? che si svolgerà a Offida sabato 23 aprile 2005 nella Sala del Consiglio Comunale. L’importante incontro è organizzato dall’Università di Macerata in collaborazione con la provincia di Ascoli, i Comuni di Offida e Spinetoli, già partners di Asteria.
Il simposio sarà aperto dai saluti del sindaco di Offida Lucio D’Angelo, dal vice presidente della provincia di Ascoli Emidio Mandozzi e dal presidente della Vinea Ido Perozzi, a presiedere gli interventi sarà Dante Bartolomei, presidente di Asteria, nonché presidente dell’Euromarcpol spa per l’internazionalizzazione delle imprese italo polacche, seguiranno poi l’introduzione di Margherita Scoppola dell’Università di Macerata, gli interventi degli esperti polacchi Mira Kobuszynska e Grzegorg Dybowski. La chiusura del convegno sarà dell’Assessore all’Agricoltura della regione Marche Luciano Agostini.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.421 volte, 1 oggi)