*Il poliambulatorio di Porto d’Ascoli continua ad essere una struttura trascurata dalla Asl 12 ed ignorata dall’amministrazione comunale. Da molti giorni a causa della mancanza di personale, i cittadini sono costretti a lunghe attese per poter effettuare una prenotazione , pagare un tiket o usufruire di un qualsiasi servizio. In alcuni casi è successo anche che il poliambulatorio è stato chiuso durante il normale orario di lavoro proprio perché gli stessi operatori dovevano assentarsi per prestazione esterne o per urgenze in altre strutture.
Nonostante l’impegno e la buona volontà di chi nel poliambulatorio ci lavora, la mancanza di operatori, costringe spesso gli addetti di turno a dovere svolgere sia il servizio amministrativo che quello sanitario creando cosi enormi difficoltà per i cittadini costringendoli a lunghe attese. Il promesso potenziamento dei servizi che il poliambulatorio doveva offrire non c’è stato, in compenso assistiamo oggi ad una continua riduzione di personale.
I Ds di porto d’Ascoli, i comitati di quartiere, i cittadini si sono battuti per evitare che il poliambulatorio fosse smantellato dimostrando nei fatti quando questa struttura socio sanitaria fosse utile in questa zona della città. Sono trascorsi due anni da allora e l’impegno preso dell’amministrazione nel trovare una sede più consona e della direzione sanitaria per dotare la struttura di strumenti e macchinari più adeguati è caduto nel dimenticatoio. Vogliamo quindi riportare all’attenzione di chi amministra le esigenze di un luogo dove si rivolgono le fasce più deboli della popolazione e che rappresenta un punto di riferimento per la cittadinanza di porto d’Ascoli.
Non vogliamo più vedere anziani e mamme con i propri bambini sostare sul marciapiede di via mare in attesa che torni l’operatore da un servizio a domicilio. L’utilità di questa struttura non è in più discussione, quindi essa va definitivamente adeguata e potenziata; noi continueremo ad insistere con forza, coinvolgendo se necessario comitati di quartiere e cittadini, fino a quando questo problema non sarà risolto una volta per tutte.

Silvano Evangelisti
Seg. Ds Porto d’Ascoli

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 675 volte, 1 oggi)