SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Tre gare al termine e il Porto d’Ascoli si gioca il campionato. Dopo la delusione per aver perso l’ennesima gara, i biancocelesti devono trovare la forza di chiudere la stagione nel miglior modo possibile, allontanando in primo luogo l’incubo dei play out. La posizione in classifica non è delle più nitide, quattro i punti di distacco dal basso e cinque quelli dall’alto. Una situazione così avulsa che solo alla fine sapremo come andrà.
Contro la Sangiorgese, il Porto d’Ascoli ha retto l’urto un tempo assalendo l’avversario in più di una occasione mancando, però, di mira e precisione. A sette minuti dalla conclusione del primi quarantacinque minuti l’arbitro non ha ravvisato un evidente fallo di mano commesso da Ciferri in area quando qualche frazione addietro aveva visto quello di Mestichelli punito con il calcio di rigore. Poteste dei locali con l’espulsione del capitano Sergio Filipponi per la troppa irruenza nel manifestare il proprio disappunto.
Nella ripresa l’inferiorità numerica ha gravato sulla consistenza del centrocampo diminuendo l’avanzata in attacco. In tal modo gli ospiti ne hanno approfittato portandosi ad un risultato di sicurezza evitando alla squadra di mister Grilli di poter ribaltare il tabellino. Contro il Monticelli sarà un incontro di fondamentale importanza. I biancocelesti proveranno a fare il poker in trasferta e conquistare un successo che li allontanerebbero dalla zona play out. La formazione ascolana farà altrettanto, si prospetta una dura battaglia.
Sicuramente non parteciperà alla partita Sergio Filipponi fermato per squalifica. Marconi Sciarroni sta aspettando l’assenso del medico e del mister per poter disputare gli ultimi quindici minuti. In fase di guarigione l’infiammazione agli occhi di Alessandro Induti. Potrebbe anche tornare disponibile. Marconi è guarito dalla frattura al dito del piede, sabato scorso era in panchina.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 528 volte, 1 oggi)