da www.altrenotizie.it
Latina – Ha avuti inizio il processo a carico di sette tifosi che, al termine della partita di calcio Latina-Sambenedettese, si erano lasciati andare a scene di vera e propria guerriglia nei confronti delle Forze dell’Ordine. Il capo d’imputazione riportava: “Perché in concorso tra loro ed altre persone, molte delle quali, rimaste ignote: A) usavano violenza consistita nel lanciare pietre contro le Forze dell’Ordine dirette dal Vice questore, Vittorio Giudici, per opporsi alle medesime forze di Polizia che, al termine dell’incontro di calcio Latina- Sambenedettese, cercavano di impedire che le due tifoserie venissero a contatto;B) cagionavano ai Pubblici Ufficiali, Vittorio Giudici, Reccia Rocco, Carlo Marcone, lesioni personali lievi, consistite rispettivamente in “Ferita lacero contusa regione parietale”, “trauma contusivo gamba destra” e “trauma contusivo mano destra”, giudicate guaribili entro 20 giorni, con l’aggravante di aver commesso il fatto al fine di eseguire il delitto di resistenza. Fatti commessi in Latina il 18.03.2001″.Davanti al giudice monocratico Paola Di Nicola venivano ascoltati alcuni testimoni ed il prcedimento veniva successivamente rinviato per completare l’istruttoria.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 652 volte, 1 oggi)