PESARO – Piove sul bagnato per i sambenedettesi della Tecno Riviera delle Palme che ora più che mai si debbono preoccupare di una classifica alquanto inclemente. La rocambolesca sconfitta in quel di Pesaro apre degli scenari a dir poco preoccupanti per i ragazzi di mister Aureli che, oramai certi di disputare i play-out, rischiano anche qualcosa in più, in virtù dei meccanismi di promozione/retrocessione.
Per capirci meglio facciamo un breve sunto della situazione. Dalla Serie B nazionale retrocedono direttamente le ultime tre in classifica più una ulteriore formazione che uscirà dallo spareggio salvezza tra la quartultima e la quintultima della stagione regolare. Ebbene, in seguito alle retrocessioni da tale categoria, si aziona un meccanismo a cascata che interessa tutti i campionati minori. Attualmente, in B, ad una giornata dal termine, una marchigiana è già spacciata, mentre un’altra si giocherà la permanenza in tale categoria attraverso il sopraccitato spareggio.
Se malauguratamente dovesse perderlo, a conti fatti sarebbero due le marchigiane che tornerebbero in C1 e quindi quest’anno, sempre in C1, le retrocessioni aumenterebbero (due dirette e non più una, oltre a quelle che scaturirebbero dai play-out che coinvolgerebbero anche la sestultima in classifica).
Insomma, per farla breve, la Tecno attualmente, è a rischio anche di retrocessione diretta in virtù del suo attuale terzultimo posto ed il calendario, a due giornate dal termine, è quanto di peggio potesse avere. La gara di Pesaro doveva decretare la svolta ma purtroppo, nonostante un buon primo tempo, chiuso in vantaggio per 2 – 3, i sambendettesi nella ripresa si sono di nuovo fatti recuperare e superare proprio all’ultimo secondo di gioco dai padroni di casa per il definitivo 5 – 4. per la cronaca, le reti sono state messe a segno da Pallotta (2), Grossi A. e Paci.
Nella penultima di campionato la Tecno riceverà (sabato 23 aprile, ore 15, campo sportivo adiacente al centro commerciale l’Orologio di Grottammare) il lanciatissimo Acli Ascoliche proprio nell’ultima giornata ha conquistato la quinta piazza che vuol dire play-off: insomma, gli ascolani vorranno tenere tale ambito piazzamento dato che l’inseguitrice Jesina dista solo una lunghezza (e nell’ultima di campionato i sambenedettesi si recheranno proprio a Jesi…).

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 874 volte, 1 oggi)