Chieti-Avellino 1-2: Amareggiato Donati, coach dei teatini: “La delusione è tanta perché oggi non credo che meritavamo di perdere. Ad ogni modo non ho nulla da rimproverare alla squadra, che ha giocato una buona partita. Del resto bisogna sottolineare anche i meriti degli avversari. Sul loro raddoppio Biancolino ha fatto una gran giocata. E quindi onore al merito.? Onesto Oddo, trainer dei lupi: “Una vittoria sofferta. Il Chieti ha giocato molto bene e ci ha costretto in difficoltà. Comunque noi non abbiamo disputato una gran partita. Forse eravamo un po` nervosi. Paradossalmente con un uomo in meno siamo riusciti a esprimerci meglio e a conquistare tre punti importantissimi.?

Fermana-Vis Pesaro 2-1: Rinfrancato Cari, tecnico dei canarini: “Abbiamo fatto nostro, credo meritatamente, un derby-spareggio che ci consente di guardare avanti con rinnovato ottimismo e di giocarci le nostre chanches di salvezza con rinnovata fiducia nei nostri mezzi. Contro la Vis Pesaro è stata dura, ma ci ha salvato l’ottimo approccio mentale che ci ha consentito, in avvio dei due tempi, di chiudere la contesa. Avanti così.? Rassegnazione nelle parole di Iacobelli, sulla panchina dei biancorossi: “Ha vinto la Fermana, onore alla Fermana. Nel finale di partita avremmo anche potuto segnare il gol del pareggio, ma onestamente per noi sarebbe stato poca cosa. Peccato, perché in questo che avrebbe dovuto essere la sfida della vita abbiamo iniziato in maniera blanda. La Fermana ha meritato la vittoria e in chiave salvezza tiferò per lei, perché dimostra che si possono anche costruire buone squadre con un manipolo di ragazzini.?

Foggia-Cittadella 1-0: Pragmatico Morgia, allenatore dei pugliesi: “L`importante era vincere. E abbiamo vinto. Non ho certo visto il calcio che voglio io, ma i tre punti in palio erano determinanti. La squadra si è sacrificata e va elogiata in blocco.? Telegrafico Maran, mister dei granata: “Abbiamo incassato il gol nell’occasione dell’unico tiro in porta effettuato dal Foggia. Probabilmente abbiamo pagato lo sforzo della gara di mercoledì in Coppa. Il Foggia ci ha concesso davvero poco.?

Martina-Giulianova 2-1: Soddisfatto Trillini, alla guida degli ionici: “Per fare nostra questa gara ci è voluto un grande impegno in settimana. Abbiamo un po’ forzato i tempi di lavoro e oggi la nostra manovra non sempre è stata fluida. È sicuramente un passo importante per raggiungere l’obiettivo salvezza, ma siamo consapevoli che occorrerà ancora lottare.? Recrimina Cuttone, al timone dei giuliesi: “Complimenti al Martina per i tre punti, ma siamo stati noi a mantenere più possesso palla e a esercitare più pressing, soprattutto dopo lo svantaggio. Per i valori emersi in campo avremmo meritato il pareggio, ma non ci abbiamo creduto sino in fondo.?

Padova-Benevento 1-2: Deluso Ulivieri, sulla panchina dei patavini: “Nonostante tutto abbiamo regalato la gara al Benevento, sprecando tante palle gol. Abbiamo fallito parecchie opportunità-? Essenziale Sergio, direttore sportivo e coach pro-tempore dei campani: “Sono molto soddisfatto, per un’affermazione che rilancia le nostre quotazioni play-off.?

Rimini-Reggiana 0-0: Combattivo Acori, allenatore della capolista: “Abbiamo giocato una grande partita, dimostrando di essere in forma sia fisicamente che tecnicamente. La vittoria sarebbe stata più che meritata, ma sulla nostra strada abbiamo trovato un portiere che ha parato l’impossibile e la sfortuna che ci ha sbarrato la strada mandando il pallone a stamparsi per ben tre volte sui legni della porta. Tutto questo non ci demoralizza, perché la squadra è pronta già da stasera ad andare ad Avellino a riprendersi quanto lasciato per strada oggi.? Riconosce i meriti dell’avversario Giordano, alla guida degli emiliani: “Un primo tempo giocato alla pari del Rimini, mentre nella ripresa siamo stati schiacciati nella nostra area. Ritengo che nell’arco dei 90 minuti la capolista sia stata sfortunata, anche se noi non abbiamo rubato nulla.?

Sora-Napoli 0-0: Orgoglioso Capuano, responsabile tecnico dei bianconeri: “Ho sempre detto che questa è una squadra viva. E oggi lo ha dimostrato. Abbiamo affrontato una grande compagine, per di più per mezz’ora in dieci. Probabilmente possiamo anche recriminare sul risultato, visto il gol sfiorato da Magliocco in apertura, ma io guardo alla prestazione globale del gruppo, che non può non essere applaudita.? Guarda il bicchiere mezzo pieno Reja, al timone dei partenopei: “Non sono deluso del risultato, ma mi dispiace perché nel secondo tempo, in superiorità numerica, abbiamo avuto delle buone opportunità. A differenza di altre gare in cui abbiamo creato soltanto una o due occasioni, riuscendo a concretizzarle, oggi abbiamo costruito di più. Però non siamo stati lucidi in fase conclusiva. Dal punto di vista qualitativo chiaramente noi abbiamo qualcosa in più del Sora, però non siamo risusciti a buttarla dentro.?

Spal-Sambenedettese
Posticipo lunedì 18 aprile ore 20.30.

Teramo-Lanciano 2-0: Già proiettato al prossimo turno Zecchini, mister dei diavoli: “Abbiamo disputato un’ottima partita, affrontata con grande determinazione, in cui abbiamo creato numerosissime palle-gol, sebbene penalizzati da alcune decisioni arbitrali. L’importante era vincere. E domenica contro la Spal cercheremo di conquistare la salvezza matematica.? Combattivo Pellegrino, trainer dei frentani: “Abbiamo disputato un match double-face: primo tempo senza carattere, quando abbiamo subito i due gol senza saper reagire alla voglia di vincere del Teramo; nel secondo tempo siamo stati più determinati, abbiamo costruito alcune palle-gol, ma non le abbiamo concretizzate. Non dobbiamo assolutamente mollare, poiché nulla è ancora deciso.?

Fonte: datasport.it

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 407 volte, 1 oggi)