Campionato 1969-1970 – 30a Giornata (10 maggio 1970): Spal-Samb 2-1
SPAL: Cipollini 3 (77’ Chiarini) Righetti 3 Moretti 3 Boldrini 3 Cairoli 3 Dalle Vedove n.g. (29’ Novelli 3) Beccati 3 Molinari 4 Mantovani 3 Del Neri 4 Marongiu 3. . 12° Chiarini
All.: Corsi Tito
SAMB: Migliorini 3 Romani 2 Frigeri 3 Bovari I° 4 Beni I° 3 Marchini 3 Bellisari 2 (55’ Valà 4) Di Pucchio 4 Traini III° 3 Carnevali 2 Urban 3. . 12° Di Bernardini
All.: Faccenda Natale
ARB.: Trono Antonio di Torino 4
RETI: 20’ Urban, 25’ Mantovani (rig), 41’ Molinari
NOTE: pioggia e terreno scivoloso; spettatori 13.000 con folta rappresentanza sambenedettese; incasso L. 10.800.000; al 29’ Dalle Vedove si è prodotto una contusione femorale ed ha lasciato il posto a Novelli; al 32’ incidente a Cipollini (scontro con Boldrini), che ha riportato una forte contusione alla coscia destra ed è stato costretto ad uscire; infortunio più lieve a Bovari (spacco al sopracciglio); ammoniti Boldrini, Marchini, Romani, Marongiu e Molinari; angoli 6-3 per la Spal; ha debuttato in Serie C lo spallino Beccati (18 anni).
COMMENTO: nell’avvincente dipanarsi della partita decisiva, la Spal (per demerito della Samb) ha trovato la forza e l’estro per rientrare nel giro e… giocarsi quella promozione che ha inseguito del corso di una stagione contradditoria, tormentata. La Samb, alla fine si è ritrovata con un pugno di mosche e… tanta rabbia. Era iniziata nel migliore dei modi per i marchigiani, in vantaggio dopo 20’: da Bellisari a Traini III°, spunto travolgente del centravanti che partiva sulla destra, saltava Cairoli, evitava il disperato recupero di Boldrini, tratteneva in campo una palla bizzarra e ‘tagliava’ nel mezzo per Urban. Botta vincente dell’ala rossoblù, da due passi, e vantaggio per la Samb. Considerando che in 32 gare la squadra di Faccenda aveva subito solo 9 reti, tutto lasciava presagire un pomeriggio felice. Ma il… destino era in agguato: al 25’ rilancio lungo sul fronte dell’attacco spallino, una palla ‘perduta’ che Migliorini controllava ‘agevolmente’: Marongiu proseguiva nell’inutile rincorsa e nel bel mezzo dell’area Romani lo agganciava fallo inutile quanto evidente, era rigore. Mantovani, dopo essersi fermato una prima volta per una finta di Migliorini, faceva centro di piatto, sbilanciando il portiere. La Samb sembrava stordita, incredula. Una vera e propria… mazzata in testa. La Spal approfittava di questo stordimento e passava in vantaggio al 41’: Molinari a Del Neri, ficcante passaggio di ritorno a Molinari, che controllava di destro e rasoterra, di sinistro, sferrava un tiro angolatissimo, sul quale Migliorini non arrivava. La partita si surriscaldava e Carnevali partiva in quarta per fare giustizia sommaria su Boldrini, che aveva commesso un fallo piuttosto evidente su Urban. Per fortuna Beni I° arrivava in tempo per trascinarlo via di peso e per tappare la bocca al vivacissimo Bellisari. Nel finale gli animi si accendevano, la Samb tentava il tutto per tutto, si procurava un paio di ghiottissime occasioni ma non c’era niente da fare. Anche Beni I° si lanciava in attacco ma il risultato non cambiava.
CLASSIFICA: la Samb (43), seppur in coabitazione (assieme a Massese e Del Duca, con 2 punti sulla Spal) è ancora in testa.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 812 volte, 1 oggi)