SAN BENEDETTO DEL TRONTO – La Cuprense vede avvicinarsi il titolo. Contro l’Atletico Piceno sarà pura battaglia. I gialloblu devono assolutamente vincere per ottenere la matematica certezza del trionfo finale. Il distacco dalla Sangiorgese è invariato, otto i punti di vantaggio a tre giornate dal termine (escludendo la ventisettesima). L’avversario, dall’altro canto, non sarà poi così clemente visto che si trova in bilico per la zona promozione.
Il Porto d’Ascoli ha il difficile compito di battere la Sangiorgese ed entrare di diritto nei play off anche se la concorrenza è spietata. I biancocelesti sanno che la gara si preannuncia dura per l’importante posta che c’è in palio. Ma la determinazione, la buona condizione fisica sono armi fondamentali della formazione di mister Grilli.
Solitaria in terza posizione, la Ripa non ha nessuna intenzione di cedere il suo posto. La partita contro la Castoranese verificherà la forza degli amaranto e il merito che l’hanno condotti così in alto. La squadra del tecnico Mascitti ha sulla mani una importante occasione che non può assolutamente perdere nonostante un avversario ostico che lotta per non retrocedere.
Dopo la salvezza, l’Acquaviva pensa ai play off. Un punto divide gli aranciocelesti dall’ambito posto. Contro la Grottese, con una formazione quasi rimaneggiata per via delle squalifiche di Balletta, Pirri e Pompei, i ragazzi di mister Travaglini proveranno a centrare l’obbiettivo. La gara si svolgerà al campo sportivo comunale “V.Mazzola? di Magliano di Tenna per l’indisponibilità del terreno di gioco della Grottese a causa dei lavori di manutenzione straordinaria.
Obbligo vittoria per il Centobuchi. L’inaspettata sconfitta contro la Jrvs Ascoli non ha ridimensionato le ambizioni della squadra di Marocchi. I play off sono un traguardo ancora possibile e contro la Biagio Nazzaro conta solo fare risultato. Ma un risultato positivo che permetta al Centobuchi di raggiungere l’agognata zona promozione.
Il Grottammare, scivolato un po’ in basso dopo il pareggio di sette giorni fa, contro la Cagliese intende riprendersi la propria posizione. I biancoazzurri devono stare attenti al gioco, non possono farsi sorprendere da improvvisi cali mentali e fisici specie ora che il campionato volge al termine e sta per dettare i verdetti.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 584 volte, 1 oggi)